Blog

DirectDemocracyS Blog yours projects in every sense!
Font size: +
39 minutes reading time (7844 words)

Guerra e manipolazione

L’attacco della Russia e forse Bielorussia, contro l’Ucraina del 24 febbraio 2022, è una delle guerre moderne che si potevano evitare.

Tutte le guerre della storia si sarebbero potute evitare, se gli uomini non fossero avidi, egoisti, e se la politica esistesse realmente.

E insieme alla politica, dovrebbe esistere l’unica “arma” che si può e si deve utilizzare, per risolvere tutte le tensioni, la diplomazia.

Quando però tutta la politica mondiale si basa sull’imbroglio, e sulla finta democrazia, capita che non ci sia neanche l’interesse a parlarsi, a dialogare, ad ascoltare il prossimo, cercando di arrivare a un accordo chiaro, reciprocamente vantaggioso.

Come in tutte le guerre della storia, anche questa non ha un vero e unico colpevole.

Molti dopo aver letto la frase precedente, ci diranno che siamo pazzi, che il colpevole c’è.

L’aggressore ha un nome, il paese che ha attaccato per primo è facilmente identificabile.

Invece no, cari amici.

Putin è stato, è, e sarà un despota, un criminale, un “uomo” senza scrupoli, che fa assassinare o imprigionare i suoi oppositori, ma seppure commetta errori imperdonabili, non è del tutto stupido.

È cascato in una delle classiche trappole diplomatiche, che i dispensatori di democrazia occidentale, organizzano in tutto il mondo, in tutta la loro breve ma alquanto discutibile storia.

Quindi noi più che trovare i colpevoli, di ogni singola spregevole azione, analizziamo tutto il contesto in cui si svolge.

Lo ripetiamo non diamo mai la colpa a una sola persona, e neppure a un solo partito politico, figuriamoci se potremmo mai dare la colpa al popolo russo o al popolo ucraino. I colpevoli sono altri.

Il fatto di essere guidati da persone incapaci, un ex del KGB il russo (senza scrupoli e che fa solo i propri interessi), e l’altro un attore comico (votato dal 72% della sua popolazione ma non molto capace di scegliersi gli amici), è l’unica “colpa” di questi meravigliosi popoli, che meritano rispetto e soprattutto tanto aiuto. Meritano, come tutta la popolazione della terra, di vivere una vita sicura, con tutto il necessario per una vita serena e felice.

Due popoli fratelli con una storia comune, che si combattono, si uccidono e soffrono, perché uno è stato illuso di entrare velocemente nella NATO e nella UE, e l’altro perché è stato mentito in accordi interazionali dai bugiardi della storia gli USA.

Gli americani ne hanno combinate veramente tante di situazioni sgradevoli, e alcune anche stupide. Subendone altrettante, perché chi giuda e chi ha guidato gli Stati Uniti, spesso è stato aiutato a ottenere il potere, da persone poco raccomandabili.

Molti diranno che stiamo inventando la storia. Ma ci pensano da soli a far venire fuori le bugie.

Un solo esempio: le accuse che si sono fatte i candidati della Presidenza USA Biden e Trump. Il primo accusava il secondo di aver vinto le scorse elezioni con l’aiuto di hacker russi. Il secondo accusava il primo di aver vinto le elezioni truccando i risultati elettorali. E potremo continuare per giorni, a spiegare quante cose poco chiare avvengano, nello Stato che è la prima potenza mondiale, che si considera democratico, libero e soprattutto giusto. Quindi anche i filo americani più convinti, capiranno che sono accuse gravissime, e non è la prima volta che capitano.

Non contestiamo il fatto che gli americani siano un popolo meraviglioso (ci riferiamo alla popolazione e non ai politici), per noi tutti i popoli sono ugualmente meravigliosi e composti dal 99% di brave persone. Ma gli abitanti degli Stati Uniti, sono persone molto inventive, con idee spesso vincenti in quasi tutti i settori. Chi non conosce e rispetta il “sogno americano”? Anche su quel sogno, che non dà a tutti le stesse possibilità, fa parte di una bella propaganda. Potremmo scrivere per anni, per analizzare varie teorie più o meno fantasiose, ma a noi piace concentraci sui fatti storici reali, e documentati.

Se andiamo poi ad analizzare la loro storia, troviamo anche molte cose che sono poco chiare, addirittura misteriose. Ma facciamo parlare i fatti. Con la libertà d'interpretare le varie situazioni, e guardarle come sempre a 360°.

Per capire i motivi di vari conflitti, spesso ci si affida giustamente alla storia, si cerca di non ripetere errori del passato. Sempre con scarsi risultati.

Quando si creano Stati multietnici in modo artificiale, capita spesso che persone nazionaliste, convincano i propri seguaci a compiere atti criminali, provocazioni di ogni genere, e tutto per la speranza di compiacere, i potenti personaggi, del sistema che governa realmente il mondo. L’Ucraina è uno Stato rispettabile, creato dai comunisti, facendo quello che sanno fare meglio. Rubare qua e là, in modo continuo. In questo caso hanno rubato territori a tanti paesi: Polonia, Ungheria, Romania, ma anche alla stessa Russia.

Per chi è abituato a vivere da generazioni in territori abbastanza stabili, sarà difficile capire il dolore di famiglie divise da confini artificialmente creati. Come è altrettanto difficile capire l’odio, e i rancori che si creano.

Chi ci dice che siamo teorici del complotto, dovrebbe mettersi a studiare attentamente tutta la storia umana, ma non solo con le fonti accreditate, ma soprattutto ricercando altri documenti ugualmente reali, che siano originali e scritti magari da persone che non hanno accettato compromessi e accordi.

Non siamo gli unici nel mondo, a sostenere che nelle scuole e università, si insegna solo una parte “autorizzata” della storia. Chi aveva pareri leggermente diversi era emarginato, ed era anche preso in giro.

Ma spesso la storia originale è stata smentita. E la risposta di tutti era: che vuoi che sia, può capitare di scrivere bugie, o cose volutamente sbagliate, era utile alla causa.

Si dovrebbe studiare la storia a 360°, perché non sempre la tesi “ufficiale”, corrisponde anche alla tesi reale.

Capita spesso che teorie più o meno valide, siano stravolte, da ritrovamenti successivi, d'informazioni più attendibili.

Quindi noi abbiamo deciso di vedere la storia con senso critico, facendoci delle domande non solo sul come si siano svolti i fatti, ma anche sul come, e soprattutto sul perché.

Siamo sicuri che rileggendo tutto in questo modo, resterete sorpresi di scoprire, che quanto scriviamo, si basa sul buonsenso. Non è la nostra interpretazione, ma è l’unica possibilità per dare un senso a tutto.

In tutti i nostri progetti non abbiamo preferenze, se non per le persone buone della terra, che pagano con morti, feriti, dolore, distruzione, e soprattutto terrore, le scelte fatte quasi tutte in base ai propri interessi economici, di pochissimi ma furbissimi, assassini, criminali, bugiardi.

Chi vi racconta ancora la barzelletta della democrazia, e del potere al popolo, vi mente e sa di mentire.

E a voi conviene sempre accettare questo, perché se non lo accettaste dimostrerete di quanto siate stati facilmente manipolabili, da chi ha l’interesse di farvi credere cose non vere.

Vi prendono in giro, come hanno preso in giro quasi tutti i nostri antenati.

Vi dividono, per potervi controllare, e per fare questo ne hanno inventate tante di cose.

Vi basti pensare alle religioni, che a loro volta generano divisioni non solo religiose, ma anche culturali.

Vi basti pensare alle lingue, che sono le più antiche divisioni, perché hanno impedito alle grandi masse di popolazione di parlarsi e di capirsi. Chi parla diversamente da te, lo consideri immediatamente diverso, perché non capendo ciò che dice, pensi sempre che possa essere pericoloso per te. È una forma di autodifesa. Sbagliata, stupida, ma è autodifesa.

Infatti nella storia solo i potenti e solo i ricchi avevano traduttori.

Quando però le persone avevano molti traduttori, e cominciavano a porsi domande sul senso della vita, a conoscersi, a capirsi, a rispettarsi, sentendosi più uniti, subito hanno inventato le religioni. Non potevano unirsi le persone, perché unite avrebbero trovato facilmente, tutte le cose meschine che facevano i potenti.

Più occhi per vedere, più orecchie per sentire, più cervelli per ragionare, uniti, diventano imbattibili.

Sono anche più cuori per amarci, ma anche tante braccia per lavorare e creare un mondo migliore.

Con l’invenzione delle religioni (leggete bene religioni non Divinità), offrivano spiegazioni fantastiche, a persone non molto colte, per poterle controllare. Ma soprattutto offrivano regole alcune di buonsenso da seguire, altre invece regole invece erano fatte per ottenere il controllo di masse di popolazione tutte divise, in modo artificiale.

Non neghiamo l’esistenza di uno o più Esseri Superiori, anzi ne auspichiamo la reale esistenza, come ci auguriamo che esista un inferno, per farci entrare, e soffrire per l’eternità, tutte le persone cattive.

Sarebbe pieno di personaggi storici, ma anche storici “autorizzati” a scrivere in base agli interessi dei potenti.

La scienza non ha mai potuto dimostrare che non esistano questi Esseri Superiori, metafisici, quindi noi, che siamo persone che studiano, e credono nella scienza non possiamo affermare con sicurezza che l’ateismo sia scientifico.

Una cosa però è certa: tutte le religioni sono false, sono state fatti con Leggi Sacre utili ai vari potenti, nell’interesse di una o più popolazioni, con il solo scopo di dividere le persone buone.

Come abbiamo già detto, dividere per comandare, dividere per controllare.

Dividere per mettere le persone, nei giusti momenti, le une contro le altre.

Cospirazione? Leggetevi tutti i testi Sacri, e guardate il periodo storico in cui sono stati scritti, vi renderete conto esattamente a chi facevano comodo. Solitamente a persone potenti, con lo scopo di far odiare tra loro le persone. Guardatevi intorno e diteci: hanno fatto un buon lavoro?

Potremmo scrivere trattati interi, di quanto male queste religioni, tradizioni, lingue, e culture, hanno fatto al mondo. Hanno fatto un buon lavaggio del cervello, fin da bambini, a centinaia di generazioni che si lasciavano controllare.

Perché vanno capiti, l’essere umano è un animale sociale, ha bisogno di sentirsi parte di un gruppo, per non sentirsi debole e indifeso.

Ma ci limitiamo a dirvi che il “grande imbroglio” continua anche adesso, in maniera più massiccia, e in modo più subdolo. Nel corso dei secoli, hanno avuto tempo di affinare le metodologie, di crearsi uno stile più furbo, spesso meno immediato, ma funzionale ai loro scopi.

Potremmo fare l’esempio della pandemia di COVID-19, con tantissime informazioni contrastanti, per creare il dubbio, le divisioni, in certi casi le violenze, tra persone informate e disinformate, e non vi diciamo le conclusioni dei nostri esperti, per il semplice motivo che noi, a differenza di chi prende posizione immediatamente, preferiamo far lavorare gli esperti neutrali, per capire da dove è partito, come è nato, chi lo ha fatto diffondere, ma soprattutto chi ha avuto vantaggi meritati, e chi vantaggi non meritati.

Ma se leggete i nostri articoli sull’argomento capirete, sia le nostre motivazioni, sia le nostre posizioni su certi argomenti. Come nello studio della storia, anche sul virus abbiamo posizioni chiare, analizzando a 360° la situazione. Per noi la versione ufficiale è sempre vera, fino a quando non saltano fuori le bugie.

Ma anche le bugie, le analizziamo con esperti, i nostri specialisti che sono molti in quasi tutti i settori.

Sono bravi, e ci fidiamo di loro, perché sono del mestiere, sono neutrali, ci presentano risultati attendibili e verificabili.

Chi si è fatto guidare durante la pandemia, da attori, da comici, da sportivi, o da politici sfigati e non credibili, ha sbagliato i suoi calcoli. È caduto nella trappola della ricerca di un consenso politico, o economico, che non è valida solo da una parte. Ma chi fonda partiti o movimenti politici sollo sulla rabbia, solo su poche idee confuse, solo su fake-news, sollo su proteste pretestuose, o sui luoghi comuni, ha una durata esistenziale, di pochi mesi, o anni.

Noi siamo fatti per crescere in modo graduale, calcolato, intelligente e di una durata illimitata.

Anche adesso che con un solo click, su qualsiasi motore di ricerca, si trovano tutte le fonti storiche, soprattutto il 99% di quelle alterate, ma anche l’1% di quelle meno conosciute, e meno apprezzate, ma forse spesso più esatte. Si deve però saper scegliere, perché molta informazione, è meglio di poca o nessuna informazione. Ma crea anche l’effetto, voluto da chi vi controlla, di creare disinformazione, e divisione.

Voi direte: come facciamo a sapere che anche voi non cercate di mentire, di manipolarci?

Avete ragione, anche noi vi potremmo teoricamente manipolare, ma chiedetevi prima: per quale motivo ci hanno manipolati in tutta la storia?

Vi rispondiamo noi. Per dividerci.

Adesso noi però vi chiediamo: qual è il nostro intento?

Unire tutto il mondo in un progetto politico innovativo, giusto, con regole, valori e ideali basati sul buonsenso. Il un progetto in cui alla base ci sia sempre il rispetto reciproco di tutte le persone.

Quindi i grandi pensatori e studiosi, o coloro che non vorranno mai ammettere di aver sbagliato, e soprattutto coloro i quali non vogliono ammettere la verità, di essere stati sempre presi in giro, non si uniranno a noi. Siamo sicuri però che nel tempo, tutte le persone normali si uniranno a noi.

Perché prima o poi tutti capiranno le reali intenzioni che abbiamo noi, che sono sincere, e tutte basate sull’interesse di tutti. E prima o poi tutti capiranno che l’inganno, e le manipolazioni, a cui sono sottoposti durante la loro vita, sono reali, e possono finire solo in un modo. Unendosi a noi.

Ci vorrà tempo, perché molti sono realmente “innamorati” delle loro idee, soffrono della sindrome di Stoccolma, amano coloro che li tengono prigionieri, li mentono e li sfruttano praticamente dalla nascita dell’umanità a oggi.

Hanno ideologie stupide non più attuali, basate su ideali che favorivano solo alcune classi (dividendo le persone come sempre), ma prima o poi capiranno tutti che le cose o sono giuste o sbagliate, non ci sono compromessi.

Noi facciamo la politica del buonsenso, e gli interessi sono di tutti, in modo unitario.

Gli stupidi diranno che vogliamo creare un sistema uguale a quello che “combattiamo”.

A quelle persone rispondiamo: si avete ragione, siamo anche noi un sistema. Con la sola immensa differenza, che il nostro è un sistema inclusivo, in cui si discute e si prende la decisione migliore, nell’interesse di tutti. Il sistema attuale invece prevede la divisione, e le decisioni sono sempre nell’interessi di pochi. Sta a voi decidere quale sia il “sistema” migliore.

Vi garantiamo che anche noi siamo stati presi in giro come tutti voi, ma poi abbiamo deciso di controllare chi ci controlla, e abbiamo scoperto molte cose utili, interessanti, spesso incredibili ma vere.

Per anni abbiamo studiato, valutato, simulato, e cercato di prevenire ogni errore.

E ci siamo riusciti. A metà del 2021, in modo un po’ affrettato abbiamo cominciato a rendere pubblico il nostro progetto. Un po’ alla volta, con calma un utente alla volta, abbiamo unito a noi persone intelligenti, di quasi tutti i settori, di quasi tutti i partiti politici, per creare un progetto che includa tutti.

Per farlo perfetto. E si cari amici, ce ne vantiamo, ma nessuno potrà dire che ci vantiamo per niente. Perché sappiamo bene cosa abbiamo creato. Da un po’ fastidio ad alcuni il fatto che abbiamo regole, ideali, e valori, tutti di buonsenso, che non sono negoziabili. Che non facciamo accordi con nessuno, e andiamo per la nostra e vostra strada insieme. Ma non ci interessa, fino a quando non faremo compromessi, ed errori, resteremo credibili. Potrà capitare qualche mela marcia, ma vi giuriamo che la elimineremo dal nostro cesto di frutta, ai primi segnali (che controlliamo in modo molto efficace), che qualcosa non vada come deve andare. E lo faremo con l’aiuto di tutti, perché la nostra forza sono solo i nostri utenti registrati verificati.

Ovviamente abbiamo avuto, abbiamo e avremo sempre, contro di noi tutti coloro che detengono anche un minimo potere, e anche una minima ricchezza, perché ci siamo permessi di dire che i primi da aiutare, sono quelli in difficoltà, quelli che soffrono, pur senza rubare ai ricchi per dare ai poveri.

I giornali, i media, le radio, le TV, l’informazione ufficiale, ma anche i social network, i giganti del web, quasi in modo unitario, fanno in modo che meno persone possibile, sappiano dell’esistenza dei nostri progetti.

Li ringraziamo enormemente per questi “sabotaggi. In modo stupido e involontario, ci hanno aiutati e ci stanno aiutando.

In questo modo, grazie a loro, abbiamo avuto e abbiamo, tutto il tempo necessario, di crescere in maniera continua, graduale ma inesorabile, e soprattutto di mettere basi tecnologiche, e di prevenzione di varie possibili problematiche, che possono apparire.

Se ci avessero fatto crescere in maniera troppo veloce, ci avrebbero bloccato e rallentato molto di più, che cercando di renderci meno conosciuti. Inoltre crescendo un po’ alla volta, attiviamo e rendiamo operativi i nostri utenti, con calma scegliendo bene i vari ruoli.

Saranno anche potenti, ma sono meno intelligenti di noi. Perché la velocità potrebbe farci fare piccoli ma fastidiosi errori di valutazione. Non preoccupatevi, non potrebbe mai capitare niente di grave, ma preferiamo evitare di commettere errori.

Dopo questa interessante e utile parentesi, torniamo alle guerre.

A parole tutti i potenti, tutti i rappresentanti politici, e tutti i partiti politici sono contro le guerre.

Hanno anche fatto Leggi e Costituzioni, che ci fanno credere, in maniera sbagliata, di essere state fatte nei nostri interessi, invece sono fatte esattamente, per permettere al sistema di poter controllare, e agire indisturbato.

E guai a dire qualcosa di nuovo, innovativo, perché subito ti accusano: sei anticostituzionale, non sei Legale.

Se dare il potere alle persone, informarle in modo completo onesto e neutrale, affinché scelgano nel modo migliore, se cambiare la classe politica mondiale (infatti chi ha fatto politica attiva non potrà mai candidarsi con noi), non permettendo più a nessun politico di mentire, ma obbligandolo a chiedere sempre un parere (informato e vincolante), anche dopo le elezioni, è anticostituzionale, siamo fieri di essere contro la Legge.

Non cambieremo mai e per nessuno motivo, neanche una virgola o parola delle nostre regole, dei nostri valori e ideali di buonsenso, ma ci adatteremo alle Leggi ingiuste, e a forza di referendum popolali le cambieremo e modificheremo, migliorandole e rendendole sempre più utili, comprensive, e moderne, nell’interesse di tutta la popolazione. Sempre chiedendo il parere informato e vincolante della popolazione.

Fino a quando non viene detto loro di pensarla diversamente per interessi economici, tutti i governanti sono contro la guerra.

Poi però i commercianti di armi, i produttori delle stesse, e chi ha interessi economici (per ricostruire ad esempio dopo le distruzioni), trova il modo di convincere i politici a cambiare le proprie idee.

Infatti si spende spesso di più per le armi che tolgono la salute alle persone, che in ricerca medica e attrezzature mediche che la salute la migliorano.

Dominiamo il mondo, ma siamo proprio “animali” stupidi.

Distruggiamo le nostre case con bombardamenti, per poi ricostruirle pagando sia per le bombe, che per la ricostruzione. Infatti i tanti disastri naturali, ai quali spesso non si danno risposte utili, non bastano a sconvolgerci le vite. Dobbiamo sempre farci del male da soli. Siamo stupidi veramente. Ma lo siamo perché critichiamo sui social, ma non impegniamo pochi minuti della nostra vita, ogni giorno, per cambiare e migliorare le cose. Noi però lo facciamo, e lo faremo sempre, perché ci siamo stancati di guardare il mondo andare male da spettatori. Noi e voi, dobbiamo essere i protagonisti del nostro destino.

Quindi per tutti la guerra fa male, e chiunque la faccia, o la scateni, andrebbe perseguito, per crimini contro l’umanità. Stiamo monitorando tutte le azioni politiche, storiche, militari, di tutti paesi da un anno, e vi garantiamo che appena ne avremo l’occasione, faremo pagare a tutti, con gli interessi, ogni male che commettono e ogni dolore che causano. Ma non puniremo solo chi ordina, ma anche lo esegue. Non c’è giuramento che tenga di fronte alla morte, alle ferite e al dolore anche solo di una sola persona.

Questa è la nostra dichiarazione, e a differenza di tutti gli altri politici, noi se diciamo una cosa, la mettiamo in pratica, e non cambiamo idea in base alle richieste che ci arrivano.

Infatti vi garantiamo che nessuna dichiarazione di guerra, nessuna invasione, nessun attentato, nessun attacco, e nessuna azione violenta, non potrà mai essere discussa, votata, o decisa, in tutte le nostre attività.

Tutto si può ottenere con la pace, con il dialogo, e avendo alla base il rispetto reciproco di tutte le persone.

Quindi cari amici le guerre non sono mai giuste, non sono mai sante, nessun Dio o Essere Superiore, vi vuole vedere morire, o soffrire, per convertire qualcuno.

Ma se un essere “umano” vi dice di attaccare, di uccidere, di combattere, di creare disastri, per ideologie false, o per odio, e vendetta, ogni bravo cittadino, ogni bravo soldato, ogni bravo generale, deve rifiutarsi di fare del male, e far soffrire altre persone.

Voi direte che si va contro a un giuramento.

Con questa storia del giuramento vi tengono legati, a paesi creati in modo artificiale, per dividere le persone, per interessi economici, politici, religiosi.

Quindi l’unico giuramento, di ogni uomo, deve essere: giuro di mettere al primo posto sempre, nella mia vita, il rispetto reciproco, di tutte le persone.

Giuro di non fare mai, e per nessun motivo del male, ad altri esseri umani.

Giuro di assicurare alla giustizia, chiunque mi inciti a compiere atti di guerra, che possono causare morti, feriti, distruzione, sofferenza e soprattutto paura, ad altri esseri umani.

Non è impossibile da realizzare se il 99% di brave persone, avrà come unico avversario l’1% delle persone cattive.

Non sono utopie, e noi lo abbiamo fatto, lo stiamo facendo e lo faremo, nell’interesse di tutte le persone buone della terra.

Per quanto riguarda l’azione militare russa, in territorio ucraino del 25 febbraio 2022, è il classico conflitto annunciato.

Ogni persona, facendo uno schifoso tifo calcistico, tifa per una o per l’altra parte, cercando di trovare un vincitore e un perdente, cercando d'identificare chi ha ragione e chi ha torto.

Noi non possiamo tifare per nessuna parte, e non possiamo dare ragione a uno o all’altro.

In ogni guerra perdono tutti, anche i vincitori perdono, perché in un modo o in un altro si mettono in moto meccanismi di ritorsione, isolamento internazionale, sanzioni economiche e altre misure più o meno efficaci.

Cerchiamo quindi di fare chiarezza. Riassumiamo in breve come sono andate le cose, per chi voglia approfondire, si può unire a noi, e al nostro gruppo di specialisti nello studio e nella ricerca storica.

Durante la parte finale della seconda guerra mondiale Stati Uniti e alleati da una parte e l’URSS dall’altra hanno unito le forze contro la Germania e paesi dell’Asse.

Anche con l’aiuto in certi casi di partigiani, o forze di resistenza in altri paesi, sono riusciti a eliminare in tutto il mondo, in modo definitivo, la minaccia nazi-fascista.

Anche ricorrendo ad armi nucleari, che molti storici ritengono un errore gravissimo, perché il Giappone era praticamente in ginocchio militarmente e soprattutto economicamente. Altre fonti invece dicono che ha accorciato la durata della guerra, evitando più morti e sofferenza.

Noi sinceramente non sappiamo come sarebbe andata senza le 2 bombe atomiche, sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, ma abbiamo visto come hanno ridotto in macerie 2 città importanti, e quante persone hanno ucciso non solo con le 2 esplosioni, ma anche nel corso di molti anni successivi.

Il numero delle vittime dirette è stimato tra le 150 000 e 220 000 persone, quasi esclusivamente civili: per la gravità dei danni causati - diretti e indiretti - e per le implicazioni etiche a essi correlate, si è trattato del primo e unico utilizzo in guerra di tali armi, sebbene il loro sviluppo abbia registrato una pericolosa impennata negli anni successivi.

Dopo la spartizione delle aree d'influenza europea, in 2 zone d'influenza, una USA con la NATO e una URSS con il Patto di Varsavia, gli Stati Uniti hanno aiutato i propri alleati con il piano di aiuti Marshal con circa 12,7 miliardi di dollari americani, i Sovietici invece hanno sfruttato e rubato ricchezze ai paesi satelliti, con il pretesco di ottenere danni di guerra.

Chi si è opposto per qualche ragione, a questo tipo di sfruttamento indiscriminato, come il Presidente rumeno Gheorghiu Dej, è stato avvelenato, morendo pochi giorni dopo una visita a Mosca.

Abbiamo fatto questo esempio, per farvi capire di che genere di persone stiamo parlando, per non parlare delle decine di milioni di vittime causate dai regimi comunisti, di propri concittadini.

Quindi il nazi-fascismo e il comunismo, sono 2 facce della stessa medaglia. Condannabili e da far vedere come esempio negativo, per tutta la storia dell’umanità.

Perché i primi avevano teorie spregevoli contro altre popolazioni, o razze, i secondi contro gli oppositori interni, o coloro che non si piegavano alle loro stupide teorie.

Anche in questi casi, le ideologie false e utopiche si sono dimostrate fallimentari.

Il nazi-fascismo ha dimenticato, in modo volontario, che dal miscuglio del sangue delle razze, delle popolazioni di diverse aree geografiche, delle diverse culture, nascono geni migliori, più resistenti alle malattie, e creano progresso e innovazione. Hanno creduto di poter avere la supremazia di alcuni, sulle popolazioni meno forti. E alla fine giustamente sono stati processati ed eliminati, con il processo di Norimberga.

Altri geni della pazzia si sono sparati in testa e si sono fatti bruciare dei propri collaboratori, altri sono stati fucilati e appesi nelle piazze.

I dittatori non sempre fanno una bella fine. E neanche i pazzi che amano le guerre.

Il comunismo, che sulla carta è bellissimo, tutti uguali, tutto diviso esattamente per il numero di persone, crea corruzione, malaffare, e attività non etiche per raggiungere un livello di vita sopra la media.

Vi basti pensare che erano talmente esattamente condivise le ricchezze, che i membri dei partiti comunisti e le loro famiglie, per Natale ricevevano qualche arancia, rispetto al popolo che non le vedeva per anni.

I membri del partito avevano auto varie volte più costose dei semplici cittadini. I membri del partito potevano uscire dai lager in cui avevano richiuso centinaia di milioni di persone, per visitare qualche paese amico. Gli altri non ricevevano neanche il passaporto. Giustizia e uguaglianza? Corruzione, violenza, e crudeltà. Sparavano alla schiena dei propri cittadini che cercavano di scappare per fare una vita migliore.

Quindi i primi odiavano gli stranieri, i secondi odiavano i propri cittadini facendoli vivere in condizioni animali, e non di essere umani.

Ma tutti avevano un odio per i gay, e per le persone del colorato mondo glbt. I primi li fucilavano, i secondi li fucilavano, ma certe volte li arrestavano solo, per decine di anni, e li facevano spesso morire di stenti, in prigioni in cui non ci faremo vivere nemmeno un maiale.

Fa male leggere cose vere e i casi non sono poche decine, ma poche decine di milioni, soprattutto se si è nostalgici di una delle 2 ideologie, che sono state la peggiore malattia mentale per milioni di persone.

Per chi viaggiava nei paesi dell’est, durante i regimi comunisti, vedere le loro condizioni pessime di vita, e tornarsene nell’ovest e vedere partiti comunisti con persone fiere di esserlo, faceva semplicemente vomitare.

Ma le nostre bellissime “democrazie” libere e capitaliste, hanno ridotto alla fame altri paesi attraverso lo sfruttamento indiscriminato delle ricchezze di paesi meno avanzati tecnologicamente.

Hanno avuto scandali di ogni genere. Hanno rapito e ucciso presidenti, hanno avuto divisioni di vario genere.

Ma soprattutto hanno permesso alle banche di emettere soldi, senza nessuna garanzia, creando un debito pubblico enorme.

Ai vecchi economisti e banchieri senza scrupoli, non interessava se i giovani avrebbero ereditato, solo interessi da pagare sui debiti fatti da loro in precedenza.

A un certo punto della storia l’URSS aveva deciso di mettere testate nucleari a Cuba dal 16 - 28 ottobre 1962, il mondo è stato con il fiato sospeso. Agli Stati Uniti non andava giù di avere sotto casa, i missili nucleari sovietici, ma per fortuna tutto si è risolto grazie alla diplomazia. I sovietici volevano solo rispondere ai missili messi dagli Stati Uniti in Turchia, che è vicina all’URSS, più vicina di Cuba.

Essendo gli Stati Uniti l’unico paese al mondo ad aver usato la bomba atomica per fare la pace, ai sovietici non piaceva l’idea di diventare i prossimi. Ma in quel caso usarono il buonsenso.

Non lo usarono però invadendo con carri armati, i vari paesi satellite come Cecoslovacchia, Ungheria, e quasi invaso la Polonia, verso il 1980. Stavano così bene nel comunismo reale, che preferivano farsi macellare dai carri armati sovietici, che vivere in un mondo di privazioni.

Non parliamo molto della Cina, che in quel periodo stava comprando il debito che i paesi occidentali, soprattutto gli Stati Uniti facevano per far star bene la propria popolazione.

Ovviamente abbiamo accorciato molto la storia, e non abbiamo scritto troppe date, e dati.

Potremmo parlare scrivere e ragionare per anni, per capire perché ci ritroviamo in un mondo di merda.

La guerra fredda però garantiva un certo equilibrio geopolitico. Si sapeva chi stava con chi.

Poi vennero 2 Presidenti illuminati, uno ex attore di Hollywood, e l’altro giovane attivista comunista rampante.

Hanno deciso che il comunismo doveva diventare capitalismo, ma un bel capitalismo corrotto, in cui gli ex comunisti, che avevano privilegi, soldi e ricchezze, avrebbe dovuto diventare ancora più ricchi, e i poveri che vivevano come animali, avrebbero avuto la libertà di andare in giro per il mondo a cercare fortuna.

Non solo hanno svenduto e distrutto il poco di buono che c’era rimasto, nei propri paesi ex comunisti, ma li hanno addirittura regalati a imprenditori stranieri da 4 soldi, che li hanno sfruttati e spolpati di ogni ricchezza.

Siamo troppo critici? No non esageriamo, è andata veramente così. Se non ci credete chiedete in giro. Documentatevi, e direte che siamo stati anche troppo gentili e indulgenti, con questa nostra breve analisi.

Molti si chiederanno: e gli Stati Uniti e l’URSS? Sono poi diventati amici, si sono sposati?

La risposta è semplice, invece di fare la cosa giusta, cioè una nuova alleanza militare, che unisse il Patto di Varsavia e la NATO, creando un mondo migliore e di pace per tutto il mondo, hanno preferito fare accordi verbali, si amici avete capito bene, a parole si sono fatte promesse, che poi non inserivano nei documenti ufficiali. Questo perché le armi da utilizzare erano tante, adesso sono troppe, quindi occorreva inventare qualche guerra, o qualche crisi in giro per il mondo.

Forse non avevano segretarie, o collaboratori, disposti a scrivere troppo, ma certi accordi verbali spesso morivano con uno dei due Presidenti. E l’altra parte morirà quando morirà anche il secondo Presidente.

Le guerre scatenate ai bei tempi di NATO e Patto di Varsavia, hanno visto in periodi precedenti USA e URSS, invadere e garantire la pace, diversi paesi, prendendo delle sonore sconfitte, causando solo morti, feriti, distruzione e traumi senza ottenere quasi nessun vantaggio. Gli USA in Corea e Vietnam. L’URSS in Afganistan dove i mujahidin per combattere contro i sovietici, ricevevano armi americane dal Pakistan, che si occupava del trasporto.

Hanno fatto entrambe le superpotenze delle figure pessime.

Ma non è che dopo la caduta dei regimi comunisti del 1989 le cose siano cambiate.

Assolutamente no, i due super padroni del mondo USA e Russia, esportavano le loro guerre, in vari paesi, sostenendo chi una parte chi l’altra.

Per la parte del terrorismo potremmo scrivere pagine intere, per anni, con teorie delle più varie.

Ma riassumiamo così. Talebani o mujahidin, con aiuti e armi USA hanno fatto ritirare i sovietici, ma poi hanno preteso aiuti americani, perché per fare la guerra avevano dimenticato come avere occupazioni diverse, per continuare a vivere mantenuti.

Gli Stati Uniti perdendo interesse per la zona, hanno detto di cavarsela da soli.

Erano troppo impegnati a far cadere a uno, a uno, creando gravi tensioni e guerre, i vari dittatori dei paesi arabi. Creando guerre, che non sono mai giuste, e neppure giustificate, in risposta ai vili attacchi terroristici del 11 settembre 2001. Non analizziamo le varie teorie più o meno fantasiose, su questi spregevoli attacchi, che hanno causato migliaia di morti innocenti. Morti che poi hanno continuato nel tempo, in altri modi, tempi e luoghi.

Con la volontà di vendicarsi, gli Stati Uniti con il prezioso aiuto di tutti gli alleati (anche quelli che hanno nelle proprie Costituzioni il rifiuto della guerra), hanno attaccato e invaso, secondo alcuni in modo giusto serviva una reazione, secondo atri utilizzando pretesti inventati, o creati apposta, vari paesi del Golfo Persico, e del nord Africa. Non lo hanno fatto certo per interessi economici, perché questi paesi erano e sono pieni di petrolio, quindi non c’era nessun interesse di qualche riccone americano d'impossessarsene.

Siamo sarcastici, lo fanno sempre e solo per soldi, o per scatenare guerre, per poi guadagnarci con la vendita di armi, e per ricostruire le loro distruzioni, ovviamente non gratis.

Perché stranamente i dittatori messi al potere dagli Stati Uniti in decine di paesi, di quasi tutti i continenti, sono dittatori buoni, quelli appoggiati dalla Russia invece sono dittatori cattivi.

I dittatori, sono tutti cattivi, inclusi quelli che li mettono a guidare paesi interi, riducendo le persone alla fame.

La democrazia si deve esportare con la pace, con l’intelligenza, e con pazienza.

Ma per fare certe mosse innovative, serve essere dotati d'intelligenza.

Gli Stati Uniti però avevano le armi, e se hanno speso tanti soldi, andavano usate per poi comprarne altre più moderne.

Poi però dicevano al mondo, che i loro missili erano intelligenti, che avrebbe causato vittime solo militari. Anche i militari nemici sono però persone vive, che hanno anche loro famiglie che li amano e soffrono per la loro morte. I missili saranno stati intelligenti, molto di più di chi li ha lanciati, e infinitamente più intelligenti di chi ha dato l’ordine di attaccare, ma hanno causato milioni di morti, anche civili spesso più civili che militari.

Ma come sappiamo bene, quelli che scrivono la storia sono i vincitori, quindi anche in quei casi hanno eliminato dittatori “pericolosi”, brutali forse, ma hanno creato danni, sofferenze e morte, in molte zone, eliminando un dittatore la lotta per prenderne il posto causava e spesso causa ancora più morti degli stessi attacchi.

Esportiamo la democrazia? Se non fosse che queste azioni hanno fatto soffrire così tante persone, creato tanto odio e coinvolto persone innocenti, la loro affermazione sarebbe le più grande barzelletta della storia dell’uomo. Siamo certi che in molti paesi sapendo chi gli USA volevano esportare la democrazia, milioni di persone hanno detto: no, grazie ci teniamo la dittatura, qualche botta, se non voti per il dittatore, ma almeno non ci bombarda, con missili “intelligenti”.

Chi ci dirà che gli Stati Uniti hanno solo reagito a vili attacchi terroristici, e che hanno buttato giù solo Governi dittatoriali, ci trova solo parzialmente d’accordo. Ma come già detto, si possono utilizzare mezzi legali e leali, per assicurare alla giustizia i mandanti e gli esecutori di tutti i vari attentati. Senza trucidare e far soffrire intere popolazioni. Quindi non è solo vendetta, ma soprattutto interesse e odio.

Mai nessuno Stato sovrano, dovrebbe essere aiutato a diventare “democratico”, né con sanzioni che fanno solo male alla popolazione civile, con l’intento di creare rivolte popolari, disordini, morti e feriti. Quindi no alle guerre civili “stimolate”. E soprattutto no ai bombardamenti, e alle guerre, che non fanno tornare in vita i propri morti, ma ne creano altri, creando una spirale di odio e di vendetta, che difficilmente si potrà fermare in modo definitivo.

Ovviamente un netto e chiaro no, anche a chiunque compia vili attentati terroristici, chi li ordina, chi li organizza, e chi li esegue, dovrebbe essere assicurato alla giustizia, dalle popolazioni che spesso li coprono, li proteggono, e li difendono. Questo si può fare anche in modo semplice e veloce, ma gli interessi sono sempre altri.

Concludiamo questo lungo articolo, dicendo che la nostra posizione è contro ogni guerra, e che non esiste un motivo per attaccare qualcuno. Si devono solo far pagare sempre tutti i responsabili, in maniera chirurgica, senza causare mai e per nessun motivo, altro dolore e sofferenza.

Per quanto sia apprezzabile anche la falsa democrazia esportata dagli Stati Uniti, rispetto a regimi totalitari, che fanno soffrire i propri popoli, dichiariamo ufficialmente che nessuno ha mai autorizzato gli Stati Uniti a decidere per nessun altro paese. Quindi basta Russia e alleati e USA e alleati. Avete distrutto mezzo mondo con le vostre guerre d'interessi economici, e geopolitici.

A nome di tutto il resto del mondo normale, chiediamo il rispetto di regole chiare e basate sul buonsenso, e sul rispetto reciproco di tutte le persone.

Basta con l’ONU che andrebbe subito smantellato, per creare un nuovo organismo, magari chiamandolo Unione Mondiale Popoli Liberi, e la sede va messa in un paese qualsiasi tranne quelli dei guardiani del mondo Russia e alleati e USA e alleati.

Basta con un consiglio di sicurezza, che si potrebbe chiamare in modo più reale consiglio d'insicurezza.

Con membri permanenti decisi dopo la fine della 2° guerra mondiale, che comprende paesi vincitori, senza nessun onore per i vinti. Seppure i paesi che hanno perso la guerra, sono stati guidati da personaggi spregevoli, che hanno creato tanto dolore, che colpa ne hanno i tedeschi, i giapponesi, gli italiani, i rumeni e altri di oggi, per le scelte sbagliate dei propri nonni e bisnonni?

Dove è la Giustizia? Sono morti solo i civili e i soldati dei paesi vincitori? Basta prendere in giro le persone, noi proponiamo la creazione immediata, di un nuovo ONU, di cui facciano parte tutti i paesi del mondo, con le attribuzioni di mantenimento della pace, che quando intervengono, lo fanno a nome del 99% delle persone buone della terra. E che nessun paese al mondo non abbia il diritto di veto. Diritto di veto che gli attuali e passati, schifosi, corrotti, criminali, e assassini, che compongono e hanno composto il Consiglio di Sicurezza dell’ONU esercitano solo in base ai propri interessi (e dei vari potenti), e non in base al bene e per la protezione della comunità mondiale. Quante volte sono intervenuti tardi, e male. Quante morti, feriti e sofferenze, si sarebbero evitate senza tutti quei veti? Andrebbero tutti trovati, giudicati e puniti per crimini contro l’umanità. Ma arriveremo presto anche con il nostro articolo sulla Giustizia. E vedrete che siamo innovativi e giusti anche in quello.

Tornando all’invasione della Russia ai danni dell’Ucraina. È stata causata come sempre dalla stupidità umana. Dal fatto che nessun politico non rispetta i propri impegni, non rispettano mai i patti.

Vi abbiamo parlato di com’è nata l’Ucraina moderna, ruba qua e ruba là, territori, e creando uno Stato multietnico (composta da ucraini, russi, rumeni, ungheresi, polacchi, e tante altre minoranze) che è sempre stato una vera e propria polveriera. Faceva comodo ai produttori e commercianti di armi, e anche alle 2 superpotenze, che in caso ci fosse troppa tranquillità nel mondo, e si accumulassero troppe armi che rischiavano di arrugginire, avrebbero potuto scatenare l’inferno in Ucraina.

Dopo la disgregazione giusta e meritata del Patto di Varsavia, invece di creare un nuovo organismo militare internazionale, su modello della NATO, ma a livello mondiale (che noi creeremo immediatamente se avremo il potere nelle mani della popolazione mondiale unita), creando un mondo tranquillo per tutti, hanno avuto accordi scritti (ma anche solo verbali), di non avanzamento della NATO verso est. I paesi dell’est, in modo libero, e ogni paese libero e sovrano, ne deve avere il diritto, hanno scelto di aderire alla NATO. Che però aveva garantito di non accogliere paesi dell’est.

Che cosa si aspettavano i russi? Che rischiassero di farsi di nuovo inglobare nel terrore degli anni del comunismo? Con tutto l’amore per i russi, di cui ti puoi fidare, degli oligarchi e politici russi, però non ci si può fidare, e neppure dell’esercito russo. Come non ci si può fidare della NATO, e lo hanno dimostrato sempre anche loro.

I russi hanno più volte detto di non far arrivare basi NATO vicino ai propri confini. Non sono stati ascoltati.

Ma americani e alleati, e russi e alleati erano troppo occupati a giocare alla guerra, creando prima rivolte in nord Africa e poi letteralmente distruggendo e facendo a pezzi la Siria.

Facciamo una parentesi: abbiamo proprio 2 belle superpotenze, sono veramente affidabili e bravi a distruggere il mondo. E la Cina che cosa fa? In silenzio, continua a comprare debiti dei vari paesi, si sta comprando l’intera Africa anche corrompendo i politici locali, che non vedono l’ora di regalare i propri paesi ai potenti che lo chiedano. Quando verrà il momento giusto, i cinesi metteranno in ginocchio tutti i paesi del mondo, le borse crolleranno, e compreranno tutta l’economia mondiale. Nostradamus diceva, quasi 700 anni fa: la razza gialla dominerà il mondo. Chi controlla l’economia, controlla la politica, che controlla gli eserciti, e quindi il mondo sarà il loro.

Adesso vogliamo uno solo di chi legge, si permetta di dire, che la situazione attuale, non sia esattamente questa!

Anche in questo caso, le guerre sono come un forno, se non alimentate il fuoco si spegne.

Quindi dopo una pandemia che per oltre 2 anni, ha dimostrato quanto siamo incapaci di gestire le malattie, è arrivata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La libera e indipendente Ucraina, ha chiesto di entrare nell’UE, e soprattutto di entrare nella NATO. Di nuovo dichiarando che dei politici russi, non ci si può fidare.

Dopo 8 anni in cui i russi hanno ripreso territori con gran parte della popolazione composta da russi, in modi più o meno legali. Ovvero se l’autodeterminazione dei popoli sia garantita dalle Leggi internazionali, le stesse Leggi poi precisano che vale solo per le ex colonie, o per paesi sotto assedio. Una delle cose che dovremo imparare, e lo dovremo fare quando avremo nostri politici in giro per il mondo, è scrivere le Leggi in modo chiaro, dettagliato, e che abbiano una sola interpretazione. Non ci si può permettere di creare confusione, e situazioni in cui persone in malafede si possano approfittare di scappatoie Legali, per fare i propri interessi. I filo russi delle repubbliche separatiste, hanno subito per anni attacchi più o meno riusciti, e provocazioni da parte dell’esercito ucraino.

In questi casi l’ONU, ha dimostrato come sempre la sua inutilità. Anche se i giornalisti di vari paesi, in modo veramente coraggioso (perché ci sono anche molti giornalisti coraggiosi veri eroi) denunciavano da anni gli scontri, l’organizzazione delle favole, era troppo occupata a fare rinfreschi per i vari ambasciatori, e poi chi se ne frega di certi piccoli scontri, lo champagne e le tartine al caviale non possono aspettare.

Nessuno ha pensato che anche per una sola persona in difficoltà, l’ONU si deve muovere, subito e in maniera decisa. La nuova organizzazione di sicurezza, invece si muoverà per aiutare immediatamente tutti.

La Russia non voleva basi NATO nei paesi dell’est, non voleva attacchi ucraini sui filo russi, che a loro volta rispondevano al fuoco. L’Ucraina con un Presidente votato dal 72% dei voti, invece voleva che la Russia smettesse di toglierle territori in continuazione. Come poteva ottenere questo, aderendo alla NATO.

Ed è qui che si è capito l’enorme inganno dei paesi occidentali, in primis gli Stati Uniti. Per anni hanno regalato e a volte venduto armi arrugginite, e tecnologia scadente agli ucraini, dicendo: tanto non vi attaccheranno mai. Gli ucraini qualche dubbio sull’utilità e sulla qualità delle armi lo aveva avuto durante i suoi bombardamenti sulle repubbliche separatiste filo russe. Avendo colpito per errore ospedali, scuole, strutture civili, e mancando spesso gli obiettivi militari.

La Russia a sua volta aveva provato a mostrare i muscoli, ammassando truppe ai confini dell’Ucraina.

Qui facciamo una parentesi, quasi nessuno si immaginava che Putin e la Russia avrebbero invaso l’Ucraina.

Chi fa finta di averlo previsto è un falso. Poi lo stesso Putin aveva detto: non invaderemo l’Ucraina. Ma siccome quasi tutti i politici del mondo sono falsi, bugiardi, inaffidabili, corrotti, e in moti casi assassini e criminali, anche Putin fa parte del gruppo. Dicendo una cosa, e facendone un'altra, è passato dall’avere tutte le ragioni del mondo, a essere il principale responsabile della guerra. Con la scusa di un’azione militare speciale, ha autorizzato l’intervento militare nello Stato sovrano dell’Ucraina.

Da vincente, è diventato perdente. Putin questa volta ha iniziato qualcosa, che non avrebbe mai dovuto fare incominciare. Aveva le carte migliori in mano, e non ha aspettato il momento giusto per giocarle, per vincere la partita. Adesso è destinato a perdere, perché a questo giro le carte fanno schifo (l’Ucraina resiste in modo veramente incredibile e coraggioso), proverà Putin a bluffare, ma se sarà scoperto farà la fine del salame.

Gli Stati Uniti e la NATO, uniti all’Europa che cosa hanno fatto? Lasciano sulle spalle delle popolazioni di confine con l’Ucraina il compito di accoglie i rifugiati, soprattutto donne e bambini, perché i maschi sono a combattere contro i fratelli o cugini russi. Non solo nessun aiuto immediato, ma anche una risposta tiepida. Contro il dittatore Putin, la loro risposta, tanto per cambiare è stata: congelamento (attenzione non confisca) dei beni dei ricchi russi in giro nel mondo, tra cui lo stesso Putin e suoi amici… E poi? E poi niente, nessuna scelta coraggiosa, tranne l’eliminazione di alcuni voli da e per la Russia, dal circuito della Formula Uno della Russia, lo spostamento della finale di Champions League da San Pietroburgo a Parigi.

Non parliamo poi del blocco del gasdotto North Stream 2 che farà aumentare le bollette di gas ed elettricità in mezza Europa.

Con simili sanzioni il Presidente ucraino Zelens’kyj avrà pensato di essere in serie tv comica.

Gli Stati Uniti e i suoi alleati, hanno aiutato insieme all’ONU la guerra, creando situazioni imprevedibili e pericolose, non solo per Putin e Zelens'kyj, ma anche per i popoli russi e ucraini, con civili e soldati che muoiono e sono feriti, con bambini e donne che fuggono dove possono, con vecchi che restano soli abbandonati, ma anche difficoltà di accoglienza per i paesi limitrofi.

Soprattutto fanno cambiare le mutande al resto del mondo.

Perché si amici, il c’è il rischio concreto, che tutto finisca con un grande fuoco d’artificio nucleare, sapendo chi sono le 2 persone vecchie e schizofreniche, che hanno valigette atomiche in mano.

Siccome servono 2 parti di codice, per attivare le bombe, speriamo solo che i 2 militari che hanno la seconda parte dei codici di attivazione e lancio delle testate nucleari, siano persone intelligenti e pensino a salvare il mondo da eroi, invece di causare la morte di miliardi di persone.

Adesso evitiamo di parlare troppo delle guerre, vi abbiamo spiegato in modo breve come stanno le cose, non sono pareri personali, ma è la verità a 360°. Vi abbiamo spiegato come cambieremo e miglioreremo il mondo noi.

Voi siete liberi di pensarla come volete, siete liberi di tifare per Putin o Zelens'kyj, per i russi o gli ucraini.

Ma per ogni persona che soffre o che muore, muore l’intera umanità.

Nessuna guerra nessun attacco, non è giustificato, e tutto si può evitare.

Ma c’è sempre quel 1% a cui non conviene, e al quale non interessa se muore o soffre le restate 99%.

Pensateci, e unitevi subito a noi, faremo sentire la nostra voce insieme, e faremo insieme un po’ di pulizia e Giustizia in giro per il nostro mondo.

Perché è il nostro al 99%, e il restante 1 % cattivo è solo spazzatura.

2
×
Stay Informed

When you subscribe to the blog, we will send you an e-mail when there are new updates on the site so you wouldn't miss them.

Guerre et manipulation
War and manipulation
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Friday, 09 December 2022

Captcha Image

Main Menu

Latest News

Discover our Latest News

Principles are the moral foundations on which the concepts and norms are based, which an individual or a community are i...

Read More...

Official Rules. Registration and creation of personal profile. Anonmity. DirectDemocracyS, and all related projects, ...

Read More...

Based on the rules, of DirectDemocracyS, the Regulation Group was formed. Amendment proposals. Your own modifications ...

Read More...

Regulation group. The Official Rules of DirectDemocracyS, and all related projects, have been created, by various group...

Read More...

Registration, and creation of personal profiles. We receive many messages, and we need to clarify some very important c...

Read More...

One of our rules requires and obliges anyone who joins us to work, together with all of us, for about 20 minutes a day, ...

Read More...

Anyone who registers and creates a personal profile on our website, and then joins us, generally does so out of simple...

Read More...

The human being, is a social animal. The basis of the company is made up of many families. For almost all of us, the fam...

Read More...
No More Articles