Blog

DirectDemocracyS Blog yours projects in every sense!
Font size: +
16 minutes reading time (3282 words)

Perché siamo nati?

In questo articolo vi spiegheremo il motivo per cui siamo nati.

Capirete perché abbiamo ideato e creato tutto questo.

Molte persone, dopo aver letto i nostri articoli informativi, le nostre regole, e le nostre notizie, ci chiedono: come mai non ci dite niente sulla vostra ideologia?

Anche chi si unisce a noi per il bellissimo programma e il regolamento perfetto, spesso ci chiede: che idee politiche abbiamo? Siamo di destra, o di sinistra, repubblicani o democratici, economicamente, noi siamo per sistemi comunisti o capitalistici, anti sistema oppure asserviti al sistema?

Le ideologie, come ci spiegano alcune menti geniali che hanno creato tutto il nostro progetto, sono state create per motivi economici.

Non c’entra niente il modo di pensare, e ragionare.

Lo “scontro ideologico”, come mentendo vi diranno in molti, non è avvenuto nei primi decenni del 1900. Neanche tra il 1600 e il 1800, come sempre sbagliando credono alcuni studiosi.

Perché anche prima della rivoluzione francese, o americana, le persone non erano mica stupide.

Le persone avevano idee chiare, e ragionavano sulle cose, anche nella preistoria.

Si chiama evoluzione, progresso, sviluppo, innovazione.

E pensate che mondo prefetto ci sarebbe adesso, se non fossero accadute e non continuino ad accadere i fatti di cui vi parliamo.

Si cari amici, noi abbiamo l’abitudine, sempre parlando in modo semplice, di smontare libri interi di scienze politiche.

Secoli di duro lavoro sul come si debba gestire la società, e noi così cattivi che con poche frasi li smontiamo e li rendiamo inutili.

Non vi chiediamo di prendere tutti i trattati di politica, e quelli di “filosofia e ideologia politica, e di gettarli sul fuoco, perché dovranno restare ai posteri, per documentare quanto facilmente manipolabili siano le masse, e anche come dimostrazione di quanto gli uomini, anche dotati di grande intelligenza, in realtà non siano persone pratiche.

Dovranno anche restare, per far vedere alle future generazioni, quanta cattiveria e quanta furbizia ci sia, nel “sistema economico” più o meno organizzato.

Potremmo anche chiamarlo, in modo un po’ cattivo ma preciso, “sistema economico criminale organizzato”.

Molti intellettuali, che non hanno la mentalità aperta, ci accuseranno di essere dei “sapientoni vanitosi”.

Altri che siamo cospirazionisti, e crediamo in realtà alternative, senza basi storiche.

Ma tutto lo giudicherete voi se leggerete tutto.

Nessuno è obbligato a leggere come la pensiamo.

Però dovete decidervi, volete o no sapere come la pensiamo?

Perché spiegando certe cose, magari qualche mente brillante comincerà a lavorare in modo diverso.

Prima di entrare nei dettagli, vi diciamo subito, in quale modo geniale “chi guida il mondo da sempre”, ha manipolato e reso impotente, tutta la popolazione mondiale, nel corso della storia.

Geniale, ma anche dannatamente semplice, i latini dicevano: divide et impera.

Non l’hanno certo inventato loro, perché i greci e i latini prima, e i romani poi, avevano la brillante idea di prendere ciò che già esiste, pensare, ragionare, creare, innovare, e renderlo migliore.

La divisione delle persone crea i presupposti per poter permettere, a persone egoiste e avide di potere, di poter fare i propri interessi, senza che la grande massa della popolazione, si renda conto di quello che sta succedendo.

Sappiamo che molte persone leggendo questo breve articolo si sentiranno stupide e manipolate.

Ma non vi preoccupate, quasi tutti sono così. Almeno adesso ne prenderete coscienza e vi sarete svegliati.

Altri diranno, ecco, questi “teorici politici” di DirectDemocracyS, sanno tutto loro, ma non ci portano una prova di quello che scrivono. Le prove sono sotto i vostri occhi, vi basta aprirli, e guardarvi intorno.

Altri, e quelli sono i peggiori, ci accuseranno che siamo dei complottisti, e metteranno in dubbio ogni nostra affermazione. Non saremo mai a favore di teorie senza senso, noi ci basiamo solo sui fatti, e sulla realtà.

Altri che noi chiamiamo “diversamente intelligenti”, diranno che noi abbiamo scoperto qualcosa, di cui parlano vari libri, e che copiamo le idee di altri.

Vi abbiamo parlato poco prima dei romani, che prendevano ciò che già esisteva, e lo rendevano migliore e funzionale.

Ecco, ci avete scoperti! Prendiamo tante belle idee, le nostre originali, e le migliori le aggiuntive, di chi si unisce a noi, le mettiamo insieme, e creiamo un progetto perfetto.

Noi abbiamo come scopo rendere il mondo un posto migliore. Ma tanto per essere precisi, lo ripetiamo in continuazione, che vogliamo “cambiare e migliorare il mondo”.

Lo faremo anche aprendo le teste vuote, di persone che si credono intelligenti.

A chi ci chiede: avete le prove di tutto questo? Noi rispondiamo: certo, le prove ci sono, e sono sempre state a disposizione di tutti.

Vi basta leggere e analizzare, tutta la storia dell’umanità.

Tutta la storia, è la dimostrazione concreta che ci siano state, e ci sono anche adesso persone, che hanno detto e dicono tuttora: sono diversi da noi.

Chi lo dice vi prende continuamente in giro, e vi dimostreremo il motivo.

E voi pensate alle diversità, e non all’unità di tutte le persone.

L’unità e l’uguaglianza, sono le nostre “uniche armi”, non contro il “sistema”, ma a favore di noi stessi, per poter dire: io ci ho provato, ho veramente dato una mano, a tante persone in difficoltà, ho veramente dato il mio contributo, al cambiamento, e all’evoluzione giusta e solidale, di tutta l’umanità.

Non solo perché questo sia giusto ed eticamente corretto, ma perché al mondo esistono solo 2 modi per dividere e catalogare le persone: buone, che si uniranno a noi, e cattive che saranno da noi immediatamente allontanate.

A chi ci dirà che anche noi dividiamo le persone in buone e cattive, ed escludiamo dai nostri progetti le persone cattive, noi possiamo solo dire: andate a curarvi, poi magari tornate qui, e continuate a leggere.

In questo articolo non entreremo nei dettagli, sarebbe per noi e per voi, una perdita di tempo, abbiamo il mondo da salvare insieme.

Per quanto sia affascinante analizzare il passato, per creare un presente diverso e migliore, per avere un futuro perfetto, sinceramente, non abbiamo tempo da perdere.

In breve, dall’invenzione della ruota, fino a ora, sono state sempre create diversità, inventando divisioni di vario genere, come le religioni, le differenze culturali, le lingue, le divisioni territoriali, per incutere paura e creare tensioni tra le persone.

Si doveva odiare, o temere chi era diverso.

Sulle religioni potremo scrivere per anni, per capire quanto male hanno fatto, e stanno facendo anche adesso. Ci limitiamo a dirvi che lo fanno anche adesso, solo per poter essere utili al “sistema” da cui sono state inventate.

Le religioni tutte, sono forse il mezzo più intelligente e più efficiente, per fare il lavaggio del cervello alle persone. Perché lo fanno sfruttando le paure delle persone, prima fra tutte la paura della morte.

Con il rischio di perdere molti “credenti”, vi diciamo chiaramente che è tutto un imbroglio.

Non vi stiamo dicendo, che un Dio, oppure vari Dei, non esistano.

Per quanto la scienza provi a smontare tutte le credenze, non esiste la certezza che non ci siano esseri superiori.

Anzi, tecnicamente, le probabilità che esseri superiori esistano, è molto maggiore, rispetto alla loro inesistenza.

Ma se leggete qualsiasi testo “sacro” vi renderete conto che è esattamente funzionale, ad un certo sistema, presente nel periodo storico in cui è stato scritto.

Servivano sempre a qualcuno, per mantenere il proprio potere, e il controllo sulla popolazione.

Vi basti pensare ai Papi, che incoronavano re e imperatori, ricevendo in cambio regali, e favori.

Oppure al semplice “segno di pace” che si scambiano i cristiani nel mondo, che era utile per far dare la mano a vari re e imperatori, ottenendo vantaggi e facilitazioni.

Ma che gli stessi re e imperatori, ma anche tutti fedeli, erano “obbligati” a confessare a Dio, e ai religiosi i propri peccati, per dare un vantaggio strategico e un potere di ricatto incredibile, ottenuto con l’inganno dalla chiesa. A questo proposito, Dio se esiste, e noi non ne siamo sicuri, ma non possiamo neanche negarne l’esistenza, vi ascolta e vi perdona, anche se non lo dite prima ad un religioso.

Ma tutte le religioni, dalla prima all’ultima sono basate sull’inganno, e sul lavaggio del cervello.

Da bambini ci insegnano che la nostra religione è la migliore, che gli altri sono diversi, inferiori, perché Dio o gli Dei, sono dalla nostra parte, e non dalla loro.

E noi continuiamo a insegnare ai nostri figli, che la diversità è brutta, che l’umanità è diversa.

E mentre noi litighiamo su chi sia migliore, loro ci utilizzano per scopi di tutti i tipi, e continuano a fare affari, e guadagnare sulla nostra paura e sul nostro dolore.

Attenzione: noi non stiamo negando l’esistenza di nessun Dio, e siamo in molti casi sicuri dell’esistenza di vari personaggi storici legati alle religioni.

Persone che spesso hanno speso la loro vita, per creare un mondo migliore, vi basti pensare ai Messia, Profeti, Santi, che sono realmente esistiti, e sul Loro operato si hanno prove quasi certe.

Ma noi crediamo che se avessero saputo, che i loro insegnamenti di pace e amore, sarebbero stati utilizzati per creare divisioni, con tutte le conseguenze, che abbiamo visto nella storia, avrebbero preferito non aver insegnato niente al mondo.

Far soffrire chi ha dedicato la vita all’amore, è crudele, e spietato.

Quindi noi rispettiamo tutte le persone, senza discriminazioni se credenti, agnostiche o atee.

Ma non permetteremo mai, e per nessun motivo ad una qualsiasi religione, di intromettersi nelle nostre attività.

Perché per essere sicuri di mantenere il controllo delle masse, hanno inventato la guerra.

Fonte di soldi e ricchezza, per chi è inserito nel “sistema”, e molto utile, molte volte per eliminare molte menti brillanti.

Sulla guerra, ci si guadagna sia per farla, che per ricostruire. Basta trovare un motivo per scatenarla.

La morte di un imperatore, il tema razziale, l’esportazione della finta democrazia, la destituzione di un dittatore cattivo.

Poi se proprio mancano i motivi, si possono sempre creare, basta avere un po’ di inventiva.

Basta far credere alle persone la “propria invenzione”. Spesso basandosi su teorie, rapporti segreti e realtà modificate.

Ma con le guerre, non hanno ottenuto solo vantaggi immediati, ma hanno innescato un effetto domino.

I mussulmani ricordano le crociate, come un periodo storico di violenze anche contro civili inermi.

Gridando “Cristo è con noi”, soldati ben equipaggiati, addestrati in maniera migliore, attaccavano, distruggevano, violentavano, saccheggiavano e rubavano, le poche ricchezze delle famiglie inermi.

E i cristiani, una volta conquistate le terre e le città mussulmane, insediavano le proprie famiglie, e andavano a vivere nelle terre conquistate.

I mussulmani, sconfitti, ma non del tutto eliminati, si riorganizzavano, ripensando alle violenze e al dolore subito.

E rispondevano al dolore, con altro dolore. Alla cattiveria con altra cattiveria.

Innescando un circolo vizioso che continua anche oggi.

Perché l’odio va sempre alimentato, anche inventando molti avvenimenti storici.

Quello che una volta era tramandato in modo verbale, e si arricchiva sempre di nuovi aggiaccanti e spesso inventati dettagli, passando di bocca in bocca, nel tempo è stato scritto, con documentazioni di vario genere, spesso discordanti tra di loro, con la complicità di storici egoisti, avidi, e bugiardi.

In fondo per somme di denaro, regali, e potere, si poteva leggermente alterare la storia, per dare la giusta legittimità a certe azioni meschine.

Era la stessa manipolazione, e lavaggio del cervello che subiamo anche noi, in tempi moderni, dai media attuali.

La cosa più furba che hanno usato, è stata che le persone in futuro, avrebbero voluto sapere la verità.

Se apparivano “varie verità”, mischiando un po’, o nascondendo le carte, gli studiosi non avrebbero saputo come fossero realmente andate le cose. E avrebbero avvalorato la “tesi ufficiale”.

Perché a loro volta sarebbero stati corrotti e manipolati. Il solito cerchio vizioso.

Hanno utilizzato la bugia, che se ci sono le prove, i documenti storici, le cose devono per forza essere andate così.

In questo modo ogni azione era giustificata, e ogni dubbio o perplessità, era negato.

Ci sono le fonti storiche, quindi è andata così. E si continua sempre così.

Ma quante volte leggiamo nei libri di storia la scritta, le fonti storiche non sono concordi, oppure si fanno scoperte che stravolgono le nostre convinzioni, e distruggono le nostre certezze.

Noi crediamo, che anche nell’antichità qualche storico onesto ci sia stato, e magari per non morire ed essere vissuto invano, ha voluto lasciare, nascondendola bene, la verità ai posteri.

Per non parlare dell’insabbiamento, del bruciare e distruggere testi storici, dei crimini e delle violenze, per nascondere la verità. Quante parti della nostra storia, non sono chiare, o non sono del tutto documentate?

È possibile che quelle che noi crediamo certezze, lo siano veramente?

Ed arriviamo finalmente ai giorni nostri, in cui le notizie, non vengono solo date, ma vengono commentate, rivoltate a proprio favore.

Perché anche un piccolo insignificante cambiamento della verità, un commento in più o in meno, una supposizione, può far credere alle persone, di leggere la verità. L’unica verità, che però cambia sempre, in base agli interessi di chi la racconta.

Per quello i nostri rapporti con la stampa, le radio, la televisione, i multimedia e l’informazione, non saranno mai facili.

Perché sappiamo già, che prima o poi vi diranno che siamo noi a manipolare le persone, siamo noi a dire falsità, e interpretare la storia a nostro favore.

Quindi noi creeremo i nostri canali di comunicazione. E saranno di proprietà esclusiva di tutte le persone che si uniranno a noi, con le nostre regole, con i nostri ideali e i nostri valori di buonsenso.

Dobbiamo dire qualche cosa anche sulla cultura.

Ci fanno credere che dalle religioni, derivino culture e tradizioni diverse, ed è vero, ma il fatto di ritenere la propria come la migliore crea altre divisioni. Noi siamo i migliori, e loro i peggiori. Sono diversi, abitano in luoghi diversi, parlano lingue diverse, hanno tradizioni diverse.

Anche le divisioni geografiche, culturali, linguistiche, sono state tutte create per mantenere la popolazione mondiale divisa, in gruppi più o meno numerosi, facilmente controllabili e manipolabili.

Anche qui potremmo scrivere per ore, ma come vi dicevamo, non abbiamo molto tempo.

Vi basti sapere, che appena qualcuno ha provato a ingrandirsi, a creare egemonia, è stato distrutto.

E per giustificare anche questo, ci hanno mentito o spesso ci hanno detto solo parzialmente la verità.

Alessandro il Grande, l’impero romano, Carlo Magno, Napoleone, i regimi nazisti e fascisti, il comunismo, sono stati tentativi di unificare il mondo, tutti fatti anche da persone intelligenti, anche se in quasi tutti i casi attraverso guerre, crimini vergognosi contro l’umanità, fame, povertà, corruzione, sofferenze di tutti i tipi, violenze di ogni genere e molti morti.

L’intelligenza non è sempre sinonimo di umanità.

Ma erano tutte utili al sistema, e dietro ogni periodo storico, c’erano sistemi economici e di potere, che tramavano.

Le guerre non sono mai state combattute da chi le ha create, e neanche da chi le ha innescate.

E anche se spesso in guerre, congiure, e rivoluzioni, morivano a volte anche imperatori, re, capi di Stato, nobili, generali, i veri responsabili tramavano da dietro.

Perché chi ha l’enorme potere di generare eventi crudeli, funzionali alle proprie necessità, solitamente è solo un codardo insicuro.

In fondo in guerra, in prima linea, ci vanno giovani, esaltati, manipolati, mentiti, e caricati in maniera spregevole, che credono nella diversità, e che la propria diversità sia la migliore.

La stessa democrazia diretta, nella Grecia Antica, è stata distrutta a causa della corruzione seguita dalla manipolazione. Infatti garantire alle persone di decidere tutte insieme sul proprio futuro, le rendeva difficili da controllare. I corruttori, per avere le decisioni a proprio favore, avrebbero dovuto corrompere in maniera continua, più della metà della popolazione.

Le persone sono al 99% da mediamente a molto intelligenti.

E quando dovevano decidere, inserendo un sasso in un’urna per il sì, e in un’altra per il no, quasi sempre decidevano nel mondo migliore. Sempre negli interessi generali della collettività.

Ma queste decisioni giuste, nell’interesse di tutti, non erano utili alle persone avide ed egoiste. Quindi il “sistema” di allora ha inventato, forse la più grande fregatura del mondo.

La più furba e funzionale al sistema, forma di decidere, quasi peggio delle dittature (perché almeno queste dichiarano chiaramente i propri intenti).

Si cari amici, avete intuito di cosa stiamo parlando. Avete capito tutti a cosa ci stiamo riferendo.

Hanno inventato la democrazia rappresentativa.

Per i ricchi e potenti di quei tempi, era più semplice controllare, manipolare, sottomettere e corrompere, pochi “eletti”, di quanto lo fosse corrompere tutta la popolazione, o la maggioranza di questa.

E la stessa cosa è andata avanti fino ai giorni nostri. E continuano ad essere in vigore e funzionanti false democrazie.

Ovviamente nella storia ci sono state le varie monarchie, famiglie reali, e tutto il resto, che erano e sono attualmente, pupazzi nelle mani di banchieri (e sulle banche faremo un capitolo intero), e personaggi ricchi e potenti (e sull’economia faremo un altro capitolo intero), che con la scusa del re o imperatore, che è tale per volere divino, giustificavano tutto. Quindi di nuovo le religioni si immischiavano.

Quindi con la “democrazia” rappresentativa, quello che prima decidevano tutti insieme, si decideva in pochi “eletti”, chiusi in stanze più o meno segrete. Per spendere ancora meno, nel controllo dei rappresentanti politici, hanno messo in pratica un altro inganno. Hanno inventato il voto segreto, segno di libertà. In questo modo avrebbero potuto corrompere pochi indecisi, e avrebbe vinto.

Se uno non ha nulla da nascondere, se crede nelle proprie idee, perché non ha il coraggio di far sapere a tutto che cosa ha deciso? Perché non è mai obbligato, a motivare le proprie scelte?

Per anni hanno fatto credere alle persone, di contare qualcosa in politica.

Che il proprio voto avesse un valore. Invece tutto era sempre nelle mani di pochi.

E tutto questo per cosa?

Per permettere a pochi, di dominare, di avere il potere, e diventare ricchi, basando le loro fortune, sulla morte, sulla violenza di ogni genere, sul ricatto, sulla menzogna, sull’illusione, sulla manipolazione, sul lavaggio del cervello, e sull’indottrinamento.

A questo punto molti di voi, diranno stupidamente: meritiamo l’estinzione.

A queste persone con ridotte capacità mentali, noi rispondiamo: no, meritiamo un mondo migliore, per noi, e per le future generazioni.

Perché il mondo è pieno di brave persone, dal cuore gentile, che accettano le diversità, che aiutano i più deboli, che si danno da fare anche per il prossimo, che aiutano le persone a realizzarsi, che basano la loro intera esistenza sul bene comune di tutta l’umanità, che utilizzano parte del proprio tempo, per aiutare gli altri, che mettono al primo posto nella loro vita il rispetto reciproco di tutte le persone…

Ah no, scusate, per realizzare tutto questo c’è bisogno del nostro “lavaggio del cervello”, e del nostro lavoro tutti insieme.

Si perché saremo accusati, di voler sostituire un sistema, con un altro.

E di nuovo chi ci accusa, ha perfettamente ragione, noi vogliamo veramente sostituire al più presto possibile, un cattivo sistema, con un buon sistema.

Un sistema ingiusto basato sulle differenze, con un sistema giusto basato sull’uguaglianza.

Un sistema politico antidemocratico, con la vera e unica democrazia.

La nostra democrazia diretta, che mette tutto il potere in mano a tutte le persone, che decidono per il loro bene, tutte insieme informate in modo completo, onesto e indipendente.

E lo stiamo già facendo, un utente alla volta, con calma, ma in modo inesorabile.

Questo articolo si intitola: perché siamo nati?

Se dopo aver letto tutto questo articolo, non ci siete arrivati da soli, significa che o non potete capire, o non volete capire.

Nel secondo caso, è molto più grave.

Nei prossimi articoli, che pubblicheremo nei prossimi giorni, analizzeremo altre idee, e vi anticiperemo alcune nostre proposte concrete, per fare in modo che tutto cambi e migliori, in maniera più veloce.

Continuate a seguirci.

4
×
Stay Informed

When you subscribe to the blog, we will send you an e-mail when there are new updates on the site so you wouldn't miss them.

Elezioni amministrative in Italia 2021 domenica 3...
Prima pagina blog
 

Comments

newopo on Wednesday, 09 February 2022 14:16
Ottimo articolo

Ciao , sono fiero di far parte di questo progetto. Complimenti ai nostri autori.
L'idea di spiegare tutto dettagliatamente ci fa risparmiare tempo prezioso.
La gente eviterà di farci tante domande.

Ciao , sono fiero di far parte di questo progetto. Complimenti ai nostri autori. L'idea di spiegare tutto dettagliatamente ci fa risparmiare tempo prezioso. La gente eviterà di farci tante domande.
Security 22 on Wednesday, 09 February 2022 15:27
Solo una piccola precisazione

Sono state modificate alcune foto di profilo, per vari motivi di natura estetica, per la sicurezza, e di natura pratica.
Primo tra tutti la possibilità di qualsiasi utente registrato verificato, di poter richiedere verifiche di sicurezza, o segnalare comportamenti sospetti, da parte dei profili che rappresentano ufficialmente DirectDemocracyS.
Vi preghiamo di non modificare mai, e per nessun motivo, le vostre fotografie, nei vostri profili "istituzionali".
Se volete mettere foto, che non siano mai e per nessun motivo nostri loghi ufficiali, lo potete fare tranquillamente, con un limite di una foto profilo e una copertina, nei vostri profili di utenti registrati verificati.
Altre foto saranno cambiate nei prossimi giorni.
Grazie.
Security 22
DirectDemocracyS Security

Sono state modificate alcune foto di profilo, per vari motivi di natura estetica, per la sicurezza, e di natura pratica. Primo tra tutti la possibilità di qualsiasi utente registrato verificato, di poter richiedere verifiche di sicurezza, o segnalare comportamenti sospetti, da parte dei profili che rappresentano ufficialmente DirectDemocracyS. Vi preghiamo di non modificare mai, e per nessun motivo, le vostre fotografie, nei vostri profili "istituzionali". Se volete mettere foto, che non siano mai e per nessun motivo nostri loghi ufficiali, lo potete fare tranquillamente, con un limite di una foto profilo e una copertina, nei vostri profili di utenti registrati verificati. Altre foto saranno cambiate nei prossimi giorni. Grazie. Security 22 DirectDemocracyS Security
newopo on Wednesday, 09 February 2022 19:05
Dovete caricare l'articolo con le istruzioni

La gente si registra e non sa che cosa fare.

La gente si registra e non sa che cosa fare.
Germany on Wednesday, 09 February 2022 16:31
Blog e discussioni in tedesco

Cari amici italiani, i nostri oltre 3000 utenti registrati verificati tedeschi, mi hanno chiesto di cominciare a vedere articoli nel Blog, e in discussioni anche in lingua tedesca.
Grazie.
Con stima e rispetto.
Germany
DirectDemocracyS Deutschland
Grazie.

Cari amici italiani, i nostri oltre 3000 utenti registrati verificati tedeschi, mi hanno chiesto di cominciare a vedere articoli nel Blog, e in discussioni anche in lingua tedesca. Grazie. Con stima e rispetto. Germany DirectDemocracyS Deutschland Grazie.
Security 22 on Wednesday, 09 February 2022 16:49
Le richieste si pubblicano nel gruppo amministrazione siti web

Le richieste non si fanno nei post pubblici, perché ai nostri visitatori non interessa, se i nostri utenti tedeschi vogliono giustamente vedere i Blog e le Discussioni anche in tedesco. Ci sono per le richieste i gruppi di amministrazione dei siti web. Inoltre tu sei il nostro rappresentate ufficiale in Germania, ti puoi creare da solo tutto quello di cui hai bisogno. Se non sai come fare chiedi a Webportal.
Security 22
DirectDemocracyS Security

Le richieste non si fanno nei post pubblici, perché ai nostri visitatori non interessa, se i nostri utenti tedeschi vogliono giustamente vedere i Blog e le Discussioni anche in tedesco. Ci sono per le richieste i gruppi di amministrazione dei siti web. Inoltre tu sei il nostro rappresentate ufficiale in Germania, ti puoi creare da solo tutto quello di cui hai bisogno. Se non sai come fare chiedi a Webportal. Security 22 DirectDemocracyS Security
Germany on Wednesday, 09 February 2022 20:24
Wir werden bald in der Lage sein, zusammenzuarbeiten

Vorerst werden die Gruppen getrennt gehalten, um alles in Ordnung zu halten.
Aber wenn die Zeit gekommen ist, werden wir unbedingt zusammenarbeiten, um dieses schöne Projekt willen.
Viele Grüße, bis bald.

Vorerst werden die Gruppen getrennt gehalten, um alles in Ordnung zu halten. Aber wenn die Zeit gekommen ist, werden wir unbedingt zusammenarbeiten, um dieses schöne Projekt willen. Viele Grüße, bis bald.
Already Registered? Login Here
Tuesday, 06 December 2022

Captcha Image

Main Menu

Latest News

Discover our Latest News

Official Rules. Registration and creation of personal profile. Anonmity. DirectDemocracyS, and all related projects, ...

Read More...

Based on the rules, of DirectDemocracyS, the Regulation Group was formed. Amendment proposals. Your own modifications ...

Read More...

Regulation group. The Official Rules of DirectDemocracyS, and all related projects, have been created, by various group...

Read More...

Registration, and creation of personal profiles. We receive many messages, and we need to clarify some very important c...

Read More...

One of our rules requires and obliges anyone who joins us to work, together with all of us, for about 20 minutes a day, ...

Read More...

Anyone who registers and creates a personal profile on our website, and then joins us, generally does so out of simple...

Read More...

The human being, is a social animal. The basis of the company is made up of many families. For almost all of us, the fam...

Read More...

The State, or the public sector, have always been seen as enemies, or as strict controllers, of compliance with the Law....

Read More...
No More Articles