Blog

DirectDemocracyS Blog yours projects in every sense!
Font size: +
26 minutes reading time (5117 words)

Politica estera e attività internazionali

Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein).

Iniziamo questo articolo sui nostri programmi elettorali con una preghiera.

Se siete convinti che siamo solo una bellissima utopia, prendete con voi i vostri dubbi, la vostra diffidenza, e andate via.

Abbiamo detto varie volte, e lo ripetiamo brevemente, che ogni male nel mondo è colpa di tutti noi.

Ogni male e ogni ingiustizia del passato, è tutta colpa di chi ha vissuto in ciascun periodo storico.

Per alcuni sentimenti comprensibili, o per alcune gravi lacune intellettuali. Paura, e spesso collusione, con chi ci ha governato e ci governa.

Amici, basta dare la colpa alla politica, all’economia, e ai “poteri forti”. Basta teorie che ci alleggeriscono la coscienza.

Perché la politica attuale, quasi tutta controllata da interessi economici, rispecchia esattamente, le persone che votano, o peggio non votano (e quindi non contano), per dare spesso il potere a persone incapaci. La politica rappresenta il male della società in cui viviamo. I politici e i governati, che prendono decisioni senza senso, sono al potere solo per colpa nostra. Lo ripetiamo in continuo, siamo noi, siamo solo noi, i veri ed unici colpevoli. Ci fa sentire bene lamentarci di loro, e poi trovare teorie che ci facciano credere, in maniera sbagliata, che non possiamo farci niente.

Invece la soluzione a tutto il male della terra c’è, è appena stata concepita, non è ancora nata ufficialmente, è ancora un po’ fragile e delicata, ma ha le potenzialità e l’innovazione necessaria, e anche la determinazione per cambiare e migliorare le cose.

Si chiama DirectDemocracyS, l’unica vera democrazia, e l’unica soluzione possibile.

Molti si sentiranno offesi, diranno: non è colpa mia, che cosa ci potevo fare? Vi spiegheremo esattamente che cosa si doveva fare, e non si è fatto.

Albert Einstein nella sua frase celebre, parla di stupidità umana, e la paragona come dimensione, all’universo.

Ovviamente DirectDemocracyS, non è colpevole dei mali del mondo, perché è nata esattamente per riparare a tutti i nostri errori.

Ci dispiace essere diretti e offendervi, ma come già detto, offendiamo anche noi stessi, almeno fino a oggi. Noi abbiamo però cercato, ragionato, testato, ideato, e presentato, un progetto “rivoluzionario”, che unito in un solo progetto politico, cambierà e migliorerà tutto.

Abbiamo fatto tanta teoria, abbiamo spiegato molte cose, abbiamo analizzato la storia, in modo onesto, sincero e reale.

Da questo preciso momento basta guardare indietro.

Ci dobbiamo dedicare ad altro, al presente e soprattutto al futuro.

Se escludiamo i nostri gruppi di specialisti che si dedicano alla storia, tutti noi faremo altro da ora in poi. Perché rischiamo di perdere tempo a criticare le schifezze del presente e del passato, e di restare immobili.

Molti ci accusano di essere dei professori, vanitosi, narcisisti, che credono solo di sapere tutte le cose, e di avere tutte le soluzioni. E hanno perfettamente ragione. Ma il tempo vi confermerà che ne abbiamo tutti i motivi.

Altri ci diranno che ripetiamo spesso le stesse cose, e che facciamo articoli molto lunghi, per dire solo poche cose sensate.

E noi nuovamente vi diamo ragione, alcune cose le ripetiamo, ma non in modo ossessivo, serve però ripeterle, per spiegare bene il nostro progetto politico. Per farvi capire bene i nostri meccanismi complessi (che non sono poche cose), si deve sempre capire come sono collegate le cose tra loro, e le motivazioni esatte, di certe nostre scelte, rispetto ad altre.

Se pensate che si cambia e migliora il mondo, con pochi concetti, senza dettagli, oppure che si ottengano più voti con le bugie, con la corruzione, con le promesse false, potete continuare a votare per la politica attuale. Da noi le cose sono completamente diverse, e sicuramente più giuste e oneste.

Passiamo ad analizzare il nostro programma politico, a livello mondiale guardando a vari aspetti.

Abbiamo dovuto essere sintetici, vi spiegheremo in breve, cosa vogliamo fare, il perché lo facciamo, e soprattutto come lo facciamo. Così mettetevi comodi, l’innovazione ha inizio.

Abbiamo fatto un programma internazionale, ma avendo capito in altri articoli, valori, ideali e regole, e come funziona tutto il progetto, adesso parliamo concretamente.

Politica estera. Attività internazionale. 01.

Creazione dell’organizzazione politica internazionale, e presentazione al mondo di DirectDemocracyS.

Creazione dei gruppi internazionali. 01.02.

Vi spiegheremo i vari dettagli in un articolo speciale, dedicato alla politica estera. In breve, tutti i nostri utenti registrati verificati, saranno inseriti in un gruppo internazionale immenso.

Nel gruppo “tutti i paesi del mondo”, tutti i cittadini della terra, che speriamo si registrino nel tempo quasi tutti, ma anche se non lo faranno, quelli che ne faranno parte, avendo in mente valori, ideali, e regole di buonsenso (che sono tutte nel nostro progetto), decideranno la politica estera, e le varie politiche di DirectDemocracyS.

A questo punto come sempre, alcuni ci accuseranno di dare il potere, nelle mani di poche persone.

Esattamente, poche persone che nel tempo diventeranno tante persone, e presto saranno tutte le persone.

Ma anche se fossero poche persone, l’importante è che seguano le regole, e scelgano in base agli interessi di tutta la popolazione mondiale.

Ma l’ONU, i vari governi continentali, nazionali, statali, regionali, provinciali, distrettuali, e infine locali, non sono esattamente, poche persone, che decidono per tante persone?

Con una sola differenza fondamentale: nel nostro progetto decidono le persone e i politici mettono in pratica. Nella storia mondiale di falsa democrazia, i politici fanno le regole in base ai propri interessi e a quelli di pochi. E la popolazione mondiale, esegue gli ordini impotente.

Nel nostro gruppo internazionale mondiale, la popolazione suona la musica, e i politici ballano, seguendo il ritmo dettato dalle persone.

Si chiama democrazia, sappiamo che per tutti voi è completamente sconosciuta, ma esiste, e la potrete conoscere, solo con noi.

Politica estera. Questione territoriale. 01.03.

Da quando il mondo è nato è sempre esistita la questione territoriale. Se escludiamo pochi popoli migratori, che per brevi periodi non avevano fissa dimora, ben presto si sono creati limiti e confini.

Sempre per dividere. Secondo noi occorre a un certo punto dire: basta, la terra e di tutti coloro che la abitano, senza frontiere.

Molti egoisti e avidi diranno: no, mai, il mio paese e soltanto mio, i miei antenati sono morti per questo. Poveri, illusi, sottomessi, i vostri eroi sono morti inutilmente, per preservare cosa esattamente?

Per creare un mondo divisivo, e permettere alla politica, guidata da poteri economici, di poter dominare il mondo. Ci dispiace per i loro vani sacrifici.

E non si tratta di complotto, perché nessuna persona normale, potrà mai negare una sola parola di quello che scriviamo.

Gli Stati attuali, sono spesso creati (con minoranze che devono convivere per forza), per creare caos e odio. Se tutte le popolazioni della terra, in modo unitario, dicessero che da un preciso momento, basta rivendicazioni territoriali, ma maggiore autonomia locale?

Farebbero esattamente quello che prevedono le nostre idee. Da quando?

Da quando siamo stati resi pubblici. Abbiamo un gruppo di specialisti che sta seguendo dal 2021, tutte le varie guerre e modifiche dei confini.

Con le giuste autonomie locali, però non si risolvono alcuni problemi essenziali. Per risolvere in modo definitivo tutto, non serve neanche DirectDemocracyS, basta una sola parola: libertà.

Sappiamo che anche questa parola, abusata, ingannevole, finta, e mai resa reale, per voi è sconosciuta ma esiste, ed è uno dei nostri valori, un ideale da perseguire, e ottenere a ogni costo.

Anche a costo della morte. L’onore che si dà ai morti per “la libertà”, dovrebbe essere la miccia che fa scoppiare la vera rivoluzione, perché cari amici, la libertà non c’è mai stata completamente.

Purtroppo, anche i morti per la libertà, sono tutti morti invano.

Il nostro modo di pensare, non è mancanza di patriottismo, ma è logica, buonsenso, e giustizia.

Politica estera. Questione economica. 01.04.

Spesso le guerre iniziano per motivazioni territoriali, dettate solo dall’economia. Si fanno guerre non per politica, religione, o culture e razze diverse, ma perché l’uomo, unico animale egoista, vuole sempre avere le cose di altri.

Noi crediamo che le risorse della terra siano di tutte le persone, ma non divise equamente, perché non sarebbe giusto.

Chi è intelligente e ha ricchezze ottenute in modo giusto, etico, senza rubare, senza sfruttare persone, o distruggere l’ambiente, è giusto che abbia di più, di chi sta a casa sul divano, a protestare su internet che le cose vanno male.

Sappiamo che perderemo molti voti di poveracci, che danno solo la colpa ad altri dei propri problemi, ma si meritano la propria condizione, se non fanno niente per migliorare la propria situazione.

Noi crediamo che giustizia, uguaglianza nei diritti e doveri, libertà, debbano unirsi sempre con meritocrazia, ingegno, innovazione, competenza e onestà.

Siamo sicuri che tutte le persone della terra, debbano avere, acqua, cibo, sanità con le migliori cure mediche e specialisti gratuiti, e condizioni di vita decenti, come una casa, istruzione, cultura, informazione e soprattutto le stesse possibilità di ottenere un successo, sul piano professionale.

Si amici, la meritocrazia significa anche dare a tutti le stesse possibilità, di ottenere più della media.

Questione fiscale. Dobbiamo scrivere una piccola parte dedicata alle tasse. Semplifichiamo alcuni concetti, che saranno presentati in articoli specifici.

Se si fanno Leggi severe ma giuste, anche chi evade le tasse, comincerà a pagarle.

Se escludiamo pochi “paradisi fiscali artificiali”, le tasse che pagano le persone, e le società commerciali, sono sproporzionate rispetto ai servizi che si ottengono.

Per quale motivo? Come sempre l’interesse economico.

Vi facciamo un semplice esempio. Se tutti pagassero una sola aliquota fiscale, operai, e società commerciali, uguale in tutto il mondo, nessuno avrebbe interesse, a fare affari in pochi paesi del mondo, e nessuno porterebbe i soldi in paradisi fiscali.

Un'unica aliquota fiscale, farà giustamente incazzare, le persone con redditi bassi, perché diranno: se guadagno 1000 e ne pago 100 (è solo un esempio) di tasse, perché chi guadagna 1000000 paga solo sempre il 10%. Semplice perché quello che guadagna di più, paga 100000 allo Stato, e quindi popolazione. Quindi il contributo alla società, di quello che paga 100, spesso non basta a coprire le proprie spese sanitarie, che sono coperte da quello che ne paga 100000.

Quindi non è vero che chi più guadagna è il nemico, di chi guadagna di meno. Se si fanno pagare tasse più alte a chi guadagna di più si stimola solo l’evasione fiscale, e quindi lo sviluppo e i servizi per tutti.

L’unico nemico, è chi commette l’evasione fiscale. Che non si può tollerare, e non andrebbe solo perseguita, ma punita in modo severo, e sempre con la confisca di ogni bene, non una sola volta quanto dovuto, ma per sicurezza almeno il doppio.

Inoltre, chi evade deve pagare penalmente con il carcere, ma parleremo della Giustizia più avanti.

A chi ci accuserà di “giustizialismo fiscale”, auguriamo di diventare una persona povera, e di avere bisogno di cure medicali specialistiche molto costose, che lo Stato non gli può garantire, perché non ha sufficienti fondi.

Di chi è la colpa principale per la mancanza di fondi? Al primo posto delle colpe c’è il fatto che non paghiamo tutti le stesse tasse, e chi evade, lo vede come un “dovere”, perché non è giusto pagare di più, se si guadagna di più.

Hanno ragione non è giusto, ma l’interesse dell’economia “sommersa” o “sistema economico perverso” è esattamente questo, creare una divisione, e l’invidia, e la lotta di classe.

Creando questa divisione, e odio tra poveri e ricchi, i poteri economici che guidano il mondo, che di tasse ne pagano pochissime (perché dominano la politica e quindi gli Stati), fanno affari d’oro, approfittando dell’odio creato.

E ottengono anche un “appiattimento delle ambizioni”.

Molte società commerciali infatti dichiarano meno, per pagare di meno, e sono spesso colpite da fenomeni che noi chiamiamo “mafia dei controllori”.

Lo Stato, tramite organi preposti al controllo, tutti ugualmente corrotti e marci, da primo all’ultimo, tormenta e opprime, spesso i più indifesi, e lascia fare i propri comodi a chi è colluso con il “poteri economici”, che controllano la politica.

Tutti sanno che la corruzione c’è, ma ci sono metodi semplici, veloci e definitivi, per fermare la corruzione.

Ne parleremo in articoli molto dettagliati, in futuro.

Per risolvere gran parte dei problemi del mondo, basta dare il potere, a tutte le persone informate in modo neutrale. Attenzione: non con fake-news, ma con dati reali. E abbiamo già spiegato come verificare le notizie vere, da quelle false.

Inoltre il pagamento di un’aliquota unica, in tutto il mondo, eliminerà tutti i paradisi fiscali, creando… Tanto per cambiare, un mondo diverso e più giusto.

In questo modo, e con la fine immediata dello sfruttamento di ogni paese, su un altro (libertà di gestione autonoma delle ricchezze), si potrà ottenere, immediatamente e in modo definitivo anche un altro importantissimo risultato.

Un reddito mondiale garantito. Perché si cari amici, per noi tutte le persone sono uguali, stessi doveri, stessi diritti, stesse condizioni di vita decenti minime garantite, stessi stipendi minimi garantiti.

Con questa semplice azione mondiale, terminerà per sempre, anche un fenomeno che spaventa molti.

Si avete capito bene, si metterà fine una volta per tutte alla schifosa “tratta di esseri umani”, che è l’immigrazione clandestina. Tutti la criticano, ma poi quando governano non possono o non vogliono fare niente, perché tanto per cambiare, anche il problema dell’immigrazione clandestina, crea tante divisioni, più o meno fondate.

Ma come se non bastasse, finirebbe anche il fenomeno dello spostamento indiscriminato, di attività produttive, da un paese all’altro, per interessi fiscali o per avere meno spese con il personale.

Si amici, con poche regole chiare, messe in pratica immediatamente, finirà la temuta delocalizzazione, perché non avrebbe più senso. Per gli operai meno perdite di posti di lavoro, e per gli Stati meno soldi da spendere in giusti aiuti alle famiglie senza reddito.

Sapete in poche righe quanti soldi in meno dovremo pagare? Tantissimi, e vivremo anche tutti meglio.

Quindi le soluzioni di buonsenso e giustizia esistono, ma non le vogliono applicare persone senza cuore, ma con molto cervello. A loro non interessa il bene delle persone, interessa fare affari, sempre distruggendo il presente e il futuro di tante brave persone.

Sanno che se c’è fame e miseria, c’è invidia e lotta tra disperati, e per loro controllo di tutto è utile allo scopo. Devono tenere tutto diviso, devono farci odiare a vicenda, e avere paura, gli uni degli altri. Ci Governano con il terrore. Fino a quando noi tutti glielo permetteremo.

Ma con i nostri progetti economici, si assisterebbe alla vera e unica “globalizzazione”.

Si cari amici, vi mentono sulla politica, vi imbrogliano sulla democrazia, vi rubano tutte le ricchezze, e vi fanno vedere, e odiare una “falsa globalizzazione”. Noi la loro, la chiamiamo la globalizzazione dei furbi.

Noi invece quello che scriviamo, lo mettiamo in pratica, come sempre con la cura di ogni dettaglio, e tutto in modo visibile, e controllabile da tutti.

Potremmo scrivere per ore e giorni, ma porteremo presto tutti i dettagli, anche su politiche economiche nazionali, e locali. Come sempre tutte innovative, e resterete stupiti di quanto semplice sia ottenere ottimi risultati, con poche regole chiare.

Non fidatevi di chi vi dirà che distruggiamo l’economia (vi diranno che il nostro progetto non sta in piedi), perché noi abbiamo menti geniali, dal punto di vista economico, che possono ribattere con i fatti concreti a qualsiasi teoria contraria a quanto diciamo.

E poi vi chiediamo: avete veramente il controllo, verificate attentamente, chi, e come sfrutta le ricchezze del vostro paese, e di conseguenza anche il vostro lavoro, che genera tale ricchezza? Vi sembra di vivere in un mondo economicamente giusto? Se la risposta è no, continuate a leggere. Altrimenti vi salutiamo.

La politica economica mondiale, per avere successo, dipende solo dalla velocità di crescita di DirectDemocracyS.

A chi ci accuserà di sognare, gli offriremo le nostre soluzioni, dettagliate nei prossimi articoli specifici.

Politica estera. Questione bellica. 01.05.

Fine immediata di tutte le guerre, perché le popolazioni della terra, hanno sofferto e soffrono, per difendere gli interessi dei produttori e commercianti di armi.

Fare un gruppo mondiale di persone, che decidono tutte insieme, unendo i paesi della NATO, la Russia, la Cina, e tutti i paesi del mondo, in difesa della libertà e della vera democrazia.

Con una simile unione militare mondiale, ogni minaccia è automaticamente inesistente.

Perché tutti i militari, dovranno in maniera obbligatoria giurare di difendere ogni vita umana, che sia civile o militare, di qualsiasi paese del mondo.

E giurare di usare la forza solo contro i propri politici, che non rispettino il volere della popolazione, di mettere in pratica le regole di buonsenso. Si chiama difesa della vera libertà e dell’autentica democrazia.

A chi ci accuserà di voler utilizzare i militari per ottenere il controllo del mondo, chiediamo di leggere esattamente tutto il nostro progetto, per rendersi conto chi detiene tutto il potere politico. E poi se ha un po’ di onore, di vergognarsi per aver solo pensato certe cose.

Vi capiamo se diffidate di tutto, siete abituati a farvi sempre e solo prendere in giro, e non vi sembra vero che esista un progetto cosi bello, giusto e corretto.

Le divisioni della popolazione mondiale, creano guerre, e l’unità delle stesse persone creerà la pace. Pace, una bella parola, sconosciuta al genere umano.

Mettendo in pratica il nostro progetto, otterremo il premio Nobel per la pace, e facendo esattamente secondo le nostre regole, è la prima cosa che si realizzerà.

Premio Nobel che divideremo con tutti i nostri utenti registrati verificati, che presenteranno progetti di sviluppo sostenibili, utilizzando i soldi ricevuti. Non regaliamo soldi a caso, ma premiamo i migliori progetti, per aiutare più persone.

Se vi state chiedendo, quando la popolazione mondiale avrà tutto il potere, di decidere per il proprio presente e per il futuro delle prossime generazioni?

Appena tutti capiranno che c’è una soluzione semplice, veloce, definitiva e gratuita.

Dare il potere alla popolazione. A tutta la popolazione informata.

Ma non zucche vuote, che vi vendono, e spesso vi regalano fake news.

Per comprendere la stupidità della guerra, vi facciamo come sempre un esempio.

L’invasione della Russia sull’Ucraina, di fine febbraio 2022. Ne abbiamo già parlato in altri lunghi articoli, che vi invitiamo a leggere.

Per spiegarvi che effetto avrebbe DirectDemocracyS sulle guerre vi basti sapere che nelle nostre regole, non è possibile far votare la popolazione, su tutti gli argomenti non etici, che prevedono violenza.

Pertanto, nessun paese in cui governeremo insieme a voi, potrà mai dichiarare guerra. Non potrà mai decidere e votare, per invadere un altro paese. E non potrà mai organizzare azioni terroristiche, o atti violenti.

Lo faremo fermando definitivamente ogni guerra in atto, ogni pretesa territoriale, con sviluppo economico innovativo e giusto.

Se qualcuno si chiede: basterà che ci siamo paesi che militarmente e politicamente saranno forti, come dittature, stati militari, e regimi con un solo partito, e vi farete conquistare facilmente.

La nostra risposta a tali affermazioni è la seguente: con un simile progetto, veramente credete che un solo paese, dalle superpotenze mondiali, alle piccole tribù, non si unirà immediatamente al nostro progetto?

Non siamo stupidi, il disarmo totale, si farà quando ogni paese sarà Governato dalla propria popolazione informata.

A chi ci accusa di voler dominare il mondo con il nostro sistema, diamo la solita risposta. Rileggete varie volte quanto proponiamo, e vedrete chi detiene tutto il potere.

Veramente credete, che a esclusione di tutti quelli che sfruttano le nostre divisioni, ci sarà una sola persona che non si unirà immediatamente ai nostri progetti?

Quindi il problema delle armi si risolve semplicemente riconvertendo, quasi tutte le armi nucleari, per ottenere energia, da utilizzare per le famiglie e le imprese, e creare sviluppo economico.

Risolveremo anche il prezzo dell’energia, e quindi anche un drastico calo, non solo delle bollette, e delle spese di riscaldamento e condizionamento dell’aria, ma anche facendo calare i prezzi di tutti i prodotti, inclusi alimenti e generi di prima necessità.

Si conserveranno alcune armi atomiche, in un paese neutrale, disattivate, e controllate e difese da tutti i paesi del mondo, da utilizzare solo per un eventuale necessità mondiale, per difendere la terra dalla collisione con corpi celesti, sempre con i migliori specialisti al mondo, a trovare le soluzioni migliori.

Ma anche riconvertendo le altre armi, per essere utilizzate per creare ponti, tunnel, e ricchezza, che unisca la popolazione, e non la uccida o divida.

Sempre in un paese neutrale, si sposterà la sede delle Nazioni Unite, che saranno riformate e con Leggi chiare, e senza più nessun paese, con diritto di veto.

Questo per permettere eventuali ed immediati, interventi dei caschi blu, in tutte le zone di conflitto. Perché la pace si può ottenere solo con la diplomazia, ma va poi mantenuta, con forze di interposizione.

Nella storia, abbiamo visto che ci sono state guerre più importanti, e altre meno importanti.

Guerre che sono odiate dalla gran parte della popolazione, e altre che sono purtroppo state tollerate e dimenticate, e da persone senza un briciolo di umanità addirittura giustificate.

Le guerre sono tutte uguali, creano morti, feriti, dolore, sofferenza, paura, danni materiali e morali.

Le persone sono tutte uguali, e le sofferenze di tutti vanno comprese.

Le soluzioni si possono trovare in modo intelligente, con la diplomazia.

Ma se si producono e vendono tante armi, se si spendono tanti soldi per le attività militari, non potrà permettere che le armi si arrugginiscano. Vanno usate per comprarne altre, e così i soli poteri economici che dominano la politica, continuano a guadagnare sulla vita e sul dolore di tante persone innocenti.

Pensate se le usassimo per creare energia, e usassimo i militari, per costruire invece di distruggere, quanto sviluppo immediato ci sarebbe sulla terra. Quante risorse in più per i bene dell’umanità.

Se usassimo i soldi spesi per le armi, e per gli eserciti, per creare posti di lavoro, tramite progetti economici comuni (attenzione non comunisti). Tutti progetti fatti e concretizzati, da persone competenti, scelte in base ai meriti, e gestiti nell’interesse di tutti.

Si amici ci sarebbero un mucchio di soldi per sviluppare questo mondo, con un’economia basata su un capitalismo dal volto umano, o un comunismo libero e basato sul merito sull’onestà e la competenza. DirectDemocracyS è una galassia, che è collegata a tante altre galassie di attività economiche, di tutti i tipi, da sviluppare tutti insieme, con vantaggi per tutti.

Abbiamo un progetto molto complesso, ma funzionale, che creerà lavoro, e opportunità per tutti di realizzarsi.

Per chiudere questo articolo, un appello a tutte le persone di buonsenso, non giustificate mai nessuna violenza.

Se un paese od organizzazione militare, ha causato morte e dolore nel presente o nel passato, non date ad altri paesi e organizzazioni, il diritto, e neanche una giustificazione, per pareggiare i conti. Non si risponde ad azioni stupide e criminali, con altre azioni stupide e violente.

Sentire e leggere di persone, che dopo l’invasione della Russia ai danni dell’Ucraina dicevano: si, ma lo ha fatto anche la NATO con altri paesi. E anche: si, ma anche gli ucraini attaccavano i civili, nelle zone con popolazioni russe.
A nessun tipo di violenza ci sono scuse. Tutte creano lo stesso dolore, e la stessa morte.
Si deve fermare per sempre una spirale di violenza, in modo intelligente, e non solo con sanzioni.
E non solo armando le popolazioni invase. Ma facendo una sola organizzazione militare mondiale, che garantisca a ciascun paese, la libertà, la democrazia, vere, che solo con i nostri progetti possiamo offrire.
Ma si devono garantire anche la sicurezza, i confini, e le giuste autonomie.
Ogni paese deve essere libero di collaborare, di fare affari, e aderire in piena libertà a sovranità, a qualsiasi organizzazione di qualsiasi tipo.
Basta con Stati grandi e potenti, che decidono per Stati piccoli e meno forti.
Basta con i paesi “bulli”, che minacciano e aggrediscono altri Stati sovrani e indipendenti.
E basta per sempre giustificare invasioni, dicendo che l’hanno fatto anche altri.
Oppure dicendo nel caso della Russia, che doveva garantirsi la propria sicurezza.
Solo persone stupide, possono fare simili affermazioni, per il semplice motivo, che nel conflitto Russia Ucraina, la seconda non ha mai minacciato la prima.
E solo il Presidente Putin, che è un dittatore, è anche un grandissimo bugiardo.
Pochi giorni prima dell’invasione, davanti alle prove della CIA (che avevano previsto tutto), aveva dichiarato al mondo, che mai avrebbe invaso l’Ucraina.
Mentendo per noi, ha perso ogni credibilità, la stessa credibilità persa anche da chiunque invade e attacca altri paesi (NATO e alleati).
Quindi per noi non ha più nessuna ragione, e ogni rivendicazione della Russia ad eccezione del rispetto per le minoranze, per noi non ha più nessun valore.
E poi la minaccia militare, o la scusa, troppo spesso usata da tutti, di volersi armare per fare del bene al proprio paese non sta in piedi.
Primo perché dopo l’invasione sconsiderata dell’Ucraina, Putin aveva detto, se qualcuno si immischia, la Russia reagirà.
E poi ha visto che il popolo ucraino resisteva e difendeva il proprio paese, con tutti i mezzi.
Mentre Putin si aspettava un golpe militare (mettendo un Presidente fantoccio della Russia), e che l’occidente Europa e NATO avessero paura delle sue minacce.
Non essendo andata come previsto, ha deciso di minacciare il mondo, questa volta in modo chiaro, con l’utilizzo di armi nucleari.
Non ci sembra che nessuno abbia mai minacciato la Russia, perché seppure l’occidente è governato da persone poco affidabili, bugiarde e corrotte, non è governato da pazzi bugiardi criminali dittatori come Putin.
Mai nessun paese occidentale, composto da vigliacchi, si permetterebbe di minacciare, e quindi attaccare la Russia.
Sono tutte scuse senza nessun senso, da parte di un criminale bugiardo, che sa che la sua fine, e quella di tutti quelli come lui è vicina.
Ma per una volta con sanzioni più o meno utili, e con l’aiuto militare (armi e supporto) giustificato al popolo ucraino invaso, l’occidente, è stato preso da sentimento di giustizia e lotta per la libertà.
L’Europa non è mai stata più unita. I tedeschi hanno cominciato a parlare di servizio militare e commercio di armi. Macron si ricandida, essendo l’unico che riesce a parlare con Putin.
E intanto tutte le bollette di elettricità, gas, e combustibile, aumentano, e di conseguenza tutti i prezzi di alimenti, beni, e servizi, aumentano.
Ma nessuno ci fa caso, troppo spaventati (speriamo in maniera non motivata) dalle minacce nucleari, e troppo ma giustamente arrabbiati vedendo le sofferenze della povera gente che cerca di salvarsi dalle violenze dell’attacco della Russia.
Alla fine dell’invasione qualcuno potrà ricostruire, forse gli stessi, o gli amici di quelli che producono armi. Si faranno affari d’oro.
E vissero tutti, felici e contenti.
Tranne i morti, i feriti, i rifugiati, e le persone che soffrono il dolore e la paura.
E tranne tutta la popolazione mondiale che dovrà pagare, in modo molto pesante, per la follia di pochi criminali.
Per gli scambi di attacchi nel Donbass, che vanno avanti da anni nell’indifferenza generale, ci sono tribunali internazionali, che dovranno trovare e punire severamente, i mandanti, e gli esecutori, di tutti i vili attacchi, chiunque sia responsabile.
E per una volta per tutte basta con comunismo, nazi fascismo, che sono morte e sepolte definitivamente da anni.
A esclusione di pochi pagliacci (e ci scusino i simpatici pagliacci per il paragone) che si travestono da nostalgici, di un passato che non ritornerà mai più.
Basta anche con le dittature e partiti unici, siete desinati a finire e fallire, perché le persone prima o poi capiranno il vostro inganno.
Lasciate le persone libere di dire e pensare in modo libero, e democratico, rispettando le leggi del buonsenso e non restrizioni schifose.
Ma un appello anche a chi crede alle fake news, e alle varie teorie scritte per dividerci, verificate più fonti, e non solo quelle che vi dicono quello che volete sentire.
Basta anche all’odio verso l’occidente e il capitalismo. Perché il 99% di quello che leggete sono bugia per creare rancore. Vi fidate di tutti tranne dell’intelligenza. Certe teorie di cospirazioni, o montate per fregarvi, non le credete.
E basta una volta per tutte a chi dice: anche gli ucraini durante la guerra, hanno fatto crimini peggiori. Questi crimini sono ordinati da politici, controllati dall’economia. Ed eseguiti spesso da militari, che non giurano cose normali, ma di eseguire ordini. No cari militari, non si eseguono ordini, si buttano giù i poteri politici che vi ordinano di fare del male.
Basta pareggiare i conti, e leggere i crimini e gli atti odiosi della storia, per giustificare il male.
Le donne e i bambini che scappano con il terrore negli occhi, da tutte le guerre, non hanno nessuna colpa dei crimini del passato, ordinati ed eseguiti, solo da una piccola parte del loro popolo.
Non ci sono popoli giusti o sbagliati, ma solo poche persone senza cuore, che andrebbero punite in modo esemplare.
Date invece tutte le colpe, all’intera popolazione del mondo per tutti i crimini, a cui non si sa opporre.
Durante l’invasione russa in Ucraina, avevamo fatto un invito, non condiviso da tutti, e si è vista l’incapacità del mondo di organizzarsi per un minuto di protesta tutti insieme.
Perché se veramente l’avessimo fatto, avremmo decretato la fine di un mondo diviso, e la vittoria del genere umano. La popolazione non è ancora pronta, non lo era, ma lo sarà presto.
Appena capirete l’inganno, troverete anche l’unica soluzione. Il nostro progetto politico.
E anche quando avremo tutto il mondo unito, dovremo sempre restare vigili, perché nessuno ci rubi mai più, la vera e unica democrazia, e la vera e unica libertà totale.

Politica estera. La sicurezza che tutto funzionerà. 01.06.

Le persone informate in modo onesto, e specialisti che fanno vedere le conseguenze di ogni decisione, permetteranno a tutto il nostro progetto di stare in piedi.

Dando tutti il potere alla popolazione mondiale, ogni guerra finirà, e si costruirà un mondo veramente basato sul rispetto reciproco di tutte le persone.

Dobbiamo solo avere pazienza, lavorare con calma, massima attenzione, e seguendo le nostre regole.

Ma lo diciamo chiaramente a tutti, basta parlare di passato, servono azioni concrete, immediate, per lavorare per migliorare il presente e il futuro.

E tutti noi dal primo all’ultimo lo faremo insieme, uniti, e con la massima fiducia gli uni negli altri.

P.S. Unitevi tutti al più presto possibile a noi, perché appena finiranno di farsi la guerra tra di loro, i grandi della terra, si concentreranno tutti, per cercare di fermare gli unici che possono far cambiare e migliorare le cose.

Non lo scriviamo certo per paura, abbiamo il sostegno di tantissime brave persone, quindi non è per paura, che vi chiediamo di unirvi a noi.

È solo per velocizzare il nostro lavoro, perché il mondo diventi un posto migliore nel quale vivere in pace, in tranquillità, una vita degna di essere vissuta.

1
×
Stay Informed

When you subscribe to the blog, we will send you an e-mail when there are new updates on the site so you wouldn't miss them.

Regole per la verifica dei nostri utenti registrat...
Foreign policy and international activity
 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Sunday, 27 November 2022

Captcha Image

Main Menu

Latest News

Discover our Latest News

The human being, is a social animal. The basis of the company is made up of many families. For almost all of us, the fam...

Read More...

The State, or the public sector, have always been seen as enemies, or as strict controllers, of compliance with the Law....

Read More...

For us, the values of freedom and democracy, real and complete, are fundamental. We will never allow ourselves to judge...

Read More...

Many of the ills of the earth, are caused by selfishness, thirst for power, and greed, of a few bad people, they have ma...

Read More...

Truth is a fundamental value, because it allows us to know what is true and distinguish it from what is false. The sear...

Read More...

We have analyzed various aspects, and many details, about our political organization, we often say that DirectDemocrac...

Read More...

Personal number. The personal number is automatically assigned, during registration, to each registered user, is progre...

Read More...

On Wednesday 09 November 2022, at 20.00 (GMT), the first international meeting of the official representatives of all th...

Read More...
No More Articles